Le Ricette di Chri: Filetto di salmone in crosta

Salve a tutti, sono Christian e rieccomi qui, per proporvi una nuova ricetta, questa volta un piatto salato. Oggi vi voglio proporre un secondo adatto nel periodo delle feste, come Natale o Pasqua, ma allo stesso tempo perfetto per una cena con amici o parenti. Il filetto di salmone in crosta di sfoglia, una ricetta semplice da realizzare. Un piatto molto ricco, soprattutto nel gusto. Credetemi vi sorprenderà. Ora, è arrivato il momento di mettervi ai fornelli con me! Su forza! Mettiamoci a cucinare!

Ingredienti:

  • filetto di salmone senza pelle (500gr)
  • 1 zucchina media
  • un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 uovo
  • olio EVO q.b.
  • Sale e pepe q.b.

 

Procedimento:

Per prima cosa tagliate la zucchina a rondelle, poi scaldate in una padella l’olio extravergine d’oliva e aggiungete uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato. Dopo un minuto aggiungete la zucchina, salate e fate cuocere al massimo per 5 minuti, eliminate lo spicchio d’aglio e togliete dal fuoco la padella. A questo punto salate e pepate il filetto di salmone. Scottatelo in una padella con olio extravergine d’oliva per un paio di minuti su entrambi i lati. Ora che avete tutti gli ingredienti pronti, realizziamo il nostro piatto.

Prendete la pasta sfoglia e tagliatela a metà. Adagiate metà sfoglia sopra della carta forno, bucherellatela più volte con una forchetta. Ponete sulla pasta il filetto di salmone e ricopritelo con le zucchine. Sbattete un uovo e spennellate i bordi della sfoglia. Coprite il tutto infine con la rimanente pasta sfoglia. Fate aderire bene i lati della sfoglia e fate alcuni piccoli taglietti sulla pasta per facilitare la fuoriuscita del vapore durante la cottura. Infine spennellate con l’uovo la superficie della sfoglia. Cuocete in forno caldo per 25/30 minuti a 200 gradi. Quando è cotto, estraetelo dal forno e aspettate 5 minuti prima di tagliarlo in grosse fette. Buon appetito.

Filetto

Cubetti di salmone con ananas, pistacchi e sesamo

“Tartare, tartare, perché sei tu la mia passione? Mi piaci così tanto che senza di te non riesco a stare, e i miei sensi fai inebriare.” Scusate se ho esordito con un verso sciocco inventato al momento, ma la verità è che adoro le tartare. Chi mi segue lo sa bene, ogni tanto ne propongo una. Sono facili da preparare, golose da gustare e possono essere utilizzate benissimo come antipasto, come secondo o come finger food per un aperitivo. Oggi è la volta di una tartare di salmone. Ma come renderla interessante? Io ci ho provato aggiungendo l’ananas, una bella manciata di pistacchi e di sesamo bianco. Il risultato davvero interessante. Allora? Che ne dite? La prepariamo insieme?

salmone

Ingredienti 2 persone:

  • 150gr di sashimi di salmone
  • 2 fette di ananas maturo
  • 30gr di pistacchi salati
  • sesamo bianco q.b.
  • olio EVO q.b.

 

Procedimento:

Prendete il sashimi di salmone e tagliatelo a fettine e poi a tocchetti piccoli. Pulite un ananas, tagliatelo a fette. Private le fette del torsolo centrale e tagliatele a cubetti. Mettete i cubetti di salmone e di ananas in una terrina. Prendete i pistacchi salati, privateli del guscio. Con un coltello e usando un tagliere, tritateli grossolanamente. Unite anche i pistacchi al resto nella terrina. Aggiungete una manciata di sesamo bianco, un filo di olio EVO e mescolate il tutto. La nostra tartare è pronta per essere servita. Per presentarla aiutatevi con un coppapasta (io questa volta, ne ho usato uno quadrato, su un piatto tondo per creare un contrasto geometrico).

Prendete il piatto nel quale volete servirla, ponete il coppapasta al centro. Riempite il coppapasta con la tartare, compattatela. Eliminate il coppapasta e servite. Simpatico sarebbe che la mangiaste con le bacchette, renderebbe il tutto più orientale. Se poi pensate di usare questa tartare come finger food allora sarebbe simpatico presentarla in piccoli barattoli di vetro monoporzione. Buon divertimento.

Involtini di zucchine e salmone

Aperitivo a casa, in campagna o a bordo piscina e non sapete cosa preparare? In estate occasioni di questo tipo capitano spesso e non si sa mai cosa preparare. Ci vuole qualcosa di sfizioso, fresco e ben presentato. Beh ve la do io un’idea semplice, gustosa e che fa la sua bella figura. Che ne dite se preparassimo involtini di zucchine e salmone? La ricetta è semplice, veloce e davvero gustosa. Sono un ottimo “finger food” credetemi. Che facciamo allora, li prepariamo insieme? Forza proviamoci.

involtini

Ingredienti per 2 persone:

 

IMG_8257Procedimento:

Lavate le zucchine e tagliatele a fette nel verso lungo della stessa. Prendete una griglia in ghisa e arrostite le fette di zucchine da ambo le parti. Nel frattempo mariniamo il salmone affumicato con olio e limone. Prendete il salmone e dividete le sue fette. Ponetele su un piatto. Lavate qualche foglia di basilico, sminuzzatela e ponetele sul salmone. Spremete un limone, filtratelo, aggiungete un paio di cucchiai di olio. Condite le fette di salmone. Lasciate marinare per 10 min. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. Una volta grigliate le zucchine e lasciate raffreddare, siamo pronti per preparare i nostri involtini. Prendete una fetta di zucchina grigliata, poneteci il salmone, tagliando la parte che esce dal bordo. Arrotolate su se stessa. Ripetete la stessa operazione con tutte le fette di zucchine. Per rendere la presentazione degli involtini più colorata, decoriamo con mezzo pomodorino. Prendete il pomodorino, ponetelo sull’involtino e infilateci uno stuzzicadenti per bloccare il tutto. Ripetete l’operazione con tutti gli involtini. Disponete gli involtini su un piatto da antipasti e servite a tavola. Io ho usato un piatto tondo di ardesia che esalta la preparazione. Buon appetito.

involtini

Riso Venere con sashimi di salmone e pesche

Avete una cena improvvisa? Un pranzo al volo con amici? Non sapete cosa preparare? Beh posso darvi un’idea semplice, veloce e davvero originale. In estate si sa, la voglia di stare davanti ai fornelli è poca. Si ha voglia di cose fresche, leggere e facili da preparare. Allora lasciatevi conquistare da questa ricetta veloce veloce. Un’insalata di riso Venere aromatizzata al basilico con sashimi di salmone e pesche. Che ne dite? Le vostre papille gustative si sono attivate? La volete realizzare con me? Forza, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo.

Riso Venere

Ingredienti:

IMG_8153Procedimento:

Lessate il riso Venere in acqua calda. Cuocete per il tempo riportato sulla confezione, mediamente dai 15 ai 20 minuti. Salate a piacere. Scolate il riso, ponetelo in una coppa, unite un paio di cucchiai di olio, mescolate e tenetelo da parte. Tagliate il sashimi di salmone a fette di mezzo centimetro e poi a cubetti. Sbucciate una pesca, privatela del nocciolo e tagliatela a dadini. Condite la pesca con il limone. Lavate qualche foglia di basilico fresco, asciugatele e sminuzzatele. Appena il riso è a temperatura ambiente, saremo pronti per comporre il nostro piatto. Unite il riso con il sashimi, la pesca e il basilico. Mescolate il tutto per bene. Siamo pronti per servire il nostro piatto. Questa ricetta è un ottimo finger food e il modo migliore per servirla è in contenitori mono porzione. Per l’occasione ho usato delle mini scodelle di ceramica bianca, ma si potevano usare mini barattoli di vetro o di plastica. Scegliete voi quello che più vi piace. Inoltre questa insalata ha qualcosa di orientale, per questo motivo sarebbe carino mangiarla con le bacchette. Che ne pensate? È un’ottima occasione per fare pratica, e sarebbe divertente. Buon divertimento.

IMG_8154

Tartare di salmone, avocado e zenzero

Oggi mi sono svegliato con un desiderio di tartare di salmone. Che posso farci se adoro il ristorante giapponese e ogni occasione e buona per provare a riprodurre qualcosa a casa? Eppure la settimana scorsa mi sono concesso una pausa pranzo al mio ristorante giapponese preferito, Hagakure. Una pausa pranzo con i fiocchi direi, una pausa che mi ha dato la carica per affontare un bel pomeriggio impegnativo. Soddisfatto e memore di questo bel pranzetto vi propongo oggi una tartare veloce e golosa di salmone e avocado con un delizioso aroma di zenzero e noce moscata. Leggera, gustosa, delicata, invitante. Il gusto unico del salmone, accompagnato dalla consistenza “legante” dell’avocado. A questo aggiungiamo il profumo inimitabile di due spezie come lo zenzero e la noce moscata. Se come me, amate le tartare, non potrete non amare questa delizia. La preparate con me? Pochi minuti e la gusteremo insieme.

image3(1)

Ingredienti 2 persone:

  • 300gr Sashimi di salmone
  • ½ avocado maturo
  • zenzero q.b.
  • noce moscata q.b.
  • semi di papavero q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

 

image1(1)Procedimento:

Prendete il sashimi di salmone (io lo prendo dal mio pescivendolo di fiducia all’interno dell’ipermercato coop), tagliatelo a fettine e poi a tocchetti piccoli. Tagliate l’avocado a metà, privatelo della buccia. Tagliatelo a fette e poi a tocchetti. Mettete il salmone e l’avocado in una terrina. Prendete un pezzetto di radice di zenzero, eliminate la buccia. Tagliate la radice a fettine sottili, poi a listarelle e infine a tocchetti piccoli piccoli. Mettete lo zenzero nella terrina. Grattugiate la noce moscata a piacere. Mescolate per rendere il tutto omogeneo. Siamo pronti per servire la nostra tartare golosa. Prendete un piatto e con l’aiuto di un coppapasta, sistemate la tartare. Decorate il piatto con la glassa di aceto balsamico e la tartare con i semi di papavero. Non ci resta che mangiarla. Buon appetito.

salmone

 

Tartare di salmone, mela, zucchine e melograno

Quelli che mi conoscono sanno che adoro il ristorante giapponese. Oggi avevo voglia salmone, e nel fare la spesa mi sono imbattuto in un sashimi di salmone dal colore invitante. Potevo non comprarlo? Tornato a casa ho preparato una tartare “scomposta” di salmone con frutta e verdura. Scomposta perchè non ho unito gli ingredienti tra di loro ma li ho lasciati separati. Solo al momento di mangiarla, deciderete voi se mischiare gli ingredienti oppure no. Il risultato una leggera, gustosa, delicata tartare. Per gli amanti come me delle tartare è una vera delizia. Allora? La prepariamo insieme? Dai non ci vorrà molto, rimbocchiamoci le maniche.

tartare

Ingredienti 2 persone:

  • 250-300gr Sashimi di salmone
  • 1 zucchina piccola
  • 1 mela Golden
  • 1 limone
  • ½ melograno
  • menta q.b.

 

image3(1)Procedimento:

Prendete il salmone (deve essere abbattuto per poterlo mangiare crudo) tagliatelo a fettine e poi a tocchetti piccoli. Lavate la zucchina, tagliatela in quattro nel verso della lunghezza. Tagliate a tocchetti sottili. Mettete in una terrina con il succo di metà limone. Pulite la mela, privandola di buccia e semi. Tagliatela a fettine sottili e poi a dadini piccoli. Mettete la mela in una terrina con il succo del restante mezzo limone. Prendete il melograno, tagliatelo a metà, recuperate i grani. Siamo pronti per servire la nostra “tartare scomposta”. Prendete un bicchiere abbastanza capiente, sistemate gli ingredienti a strati. Io sono partito dauno strato zucchine, poi ho sistemato uno strato di salmone, uno di mela marinata e ancora uno strato salmone. Infine ho messo i grani di melograno e un ciuffetto di mentuccia. Siamo pronti per mangiarla. Buon appetito. Se avete ancora voglia di tartare di pesce vi consigli questa invitante tartare di gambero rosa con fichi, salsa di mandorle e rabarbaro realizzata dal grande Simone Rugiati. La trovate sul suo splendido sito (http://www.foodloft.it/articolo/ricetta/tartare-di-gambero-rosa-con-fichi-salsa-di-mandorla-e-rabarbaro/).

image1(1)

Salmone croccante

Oggi vi propongo un’idea per un pranzo o una cena “very fast”, davvero golosa se siete amanti del salmone.

image

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 tranci di salmone fresco
  • farina di mais q.b.
  • olio di semi di mais q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

Procedimento:

Lavate i tranci di salmone e asciugatelo con del panno carta. Infarinate il salmone usando la farina di mais, ottima per ottenere una impanatura croccantissima. Riscaldare un po’ di olio di mais e cuocere i tranci di salmone, 5-6min per lato. Eliminate l’eccesso di olio asciugando il trancio sul panno carta. Servite il trancio di salmone con la glassa di aceto balsamico. Io vi consiglio di non salare il salmone, ha un suo quantitativo naturale di sale ed è piacevole mangiarlo così. L’impanatura con la farina di mais, darà al piatto un gusto unico, croccante fuori e tenero dentro. Buon appetito.

Salmone con pesto all’arancia

Oggi vi propongo una ricetta sfiziosa, dove la vera delizia è un pesto agli agrumi fatto di fresco. Non vi pentirete di provalarlo, fidatevi. Lo provate con me?

image

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 filetti di salmone fresco
  • 1 arancia
  • 1 piantina di basilico
  • 50gr di mandorle pelate
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Lavare il filetto di salmone e sistemarlo in una pentola antiaderente foderata con carta da forno. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 20min. Durante la cottura del salmone abbiamo tutto il tempo di preparare il nostro pesto. Lavare le foglie di basilico e asciugarle con un canovaccio. Metterle in una coppa e porle in freezer per 5min. Nell’attesa pelare un’arancia, cercando di eliminare tutta la parte bianca e tagliatela a pezzetti. Mettere in un boccale l’arancia, le mandorle, un cucchiaino di sale, un filo di olio e il basilico freddo (è necessario raffreddare il basilico per evitare che diventi nero, si ossidi, con il calore delle lame del minipimer che useremo per frullare il tutto). Con l’aiuto di un minipimer a immersione frullare il tutto fino a ottenere un pesto omogeneo. Per rendere sfiziosa la ricetta, accompagnamo il piatto con dei cubetti di pane raffermo tostati in padella. Prendere una o due fette di pane, tagliarle a cubetti, tostarle in una padella antiaderente con l’aggiunta di un filo di olio. Servire il salmone caldo accompagnato da un cucchiaio di pesto fresco e dei crostini di pane tostato. Buona appetito.