Biscotti di Natale al profumo di cannella

Il periodo natalizio ha la sua magia, è innegabile. Vuoi perché per l’atmosfera, vuoi per i regali, vuoi per le feste in famiglia attorno a tavole imbandite. A me però piace la magia delle piccole cose, quelle fatte con amore e poca fatica. Come questi biscotti, veloci, semplici, buoni e fatti a sei mani. Domenica pomeriggio, io e le mie principesse eravamo a casa e ci siamo detti: prepariamo dei frollini insieme?

Il consenso è stato unanime e così ci siamo fiondati in cucina e abbiamo iniziato a pasticciare. Come base dei frollini, abbiamo usato la ricetta di Christian, grande amico e co-founder della rubrica Finding Food – Il cibo intorno a noi. La sua frolla è veloce da realizzare, più compatta della mia e si presta bene per questi biscotti. Allora, che ne dite, vi va di realizzarli con noi? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

 

 

Ingredienti:

per la frolla:

  • 300gr di farina 00
  • 100gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • 100mL di olio di semi di mais
  • ½ bustina di lievito
  • 10-12gr di cannella
  • 1 pizzico sale

per la decorazione:

  • gocce di cioccolato q.b.

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete le uova e la cannella, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Se l’impasto fosse poco compatto aggiungere del latte. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per 30min. Prendete l’impasto della frolla, stendetela con l’aiuto di un mattarello. Formate uno strato dello spessore di 2-3 mm. Prendete le formine natalizie che più vi piacciono e cominciate a creare le forme dei vostri frollini. Sistemate i frollini in una teglia rivestita di carta forno. Decorate con gocce di cioccolato se necessario. Ripetete l’operazione fino a che non terminerete la frolla. Cuocere in forno a 180°C per 15min. Buon divertimento.

Biscotti

 

Crostata con ganache al cioccolato e frutti rossi

Pastafrolla che passione. Qualche settimana fa siamo stati a pranzo da amici, una rimpatriata con tante risate. Volevo portare il dolce così ho pensato di fare una crostata. Come base della frolla, ho usato la ricetta di Christian, grande amico e co-founder della rubrica Finding Food – Il cibo intorno a noi. La sua frolla è veloce da realizzare, compatta e ottima da mangiare. Unendo il gusto di grandi e piccini, ho deciso di decorarla con una ganache al cioccolato fondente e un mix di frutti rossi. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Credetemi se vi dico che è davvero divina. Volete realizzarla con me? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

 

 

Ingredienti:

per la frolla:

  • 300gr di farina 00
  • 100gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100mL di olio di semi di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

per la ganache:

per la decorazione:

  • 70gr di mirtilli freschi
  • 70gr di lamponi freschi

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Infine aggiungete la farina e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per un’ora. Nell’attesa prepariamo la ganache al cioccolato fondente. Tritate finemente il cioccolato. In un pentolino riscaldate la panna facendole raggiungere un leggero bollore, quindi togliere il pentolino dal fuoco. Aggiungete il cioccolato tritato e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, a bassissima velocità, amalgamate il cioccolato e la panna fino a ottenere un composto liscio. Lasciare raffreddare.

Prendete l’impasto della frolla, e fate la base della crostata. Stendete direttamente la pasta in una teglia con carta da forno creando un bordo di almeno 2 cm sulle pareti della teglia. Ricoprite la base della crostata con carta alluminio e cuocere in forno a 180°C per 20min. Lasciate raffreddare la base della nostra crostata, quindi sistemate la base della torta su un vassoio o un piatto. Versate la ganache ancora calda sulla base e lasciate che si raffreddi. Ci vorranno dalle 2 alle 6 ore perché la ganache raggiunga la consistenza ideale. Se la preparate di sera, potete lasciare la torta a raffreddare tutta la notte a temperatura ambiente. Se avete fretta, trascorse due ore, ponete la torta in frigo per un’altra ora e decoratela. Lavate i mirtilli e i lamponi, asciugateli con un panno carta, e infine decorate a vostro gusto la crostata. Buon divertimento.

ganache

 

Crostata con le more e le pesche

Fine estate, la ripresa a lavoro è lenta e nel paniere avevo le more. Quando le vedi li, belle e dolci, non puoi far altro che pensare a un dolce e quale dolce migliore di una crostata? Chi mi segue sa oramai che la pastafrolla è la mia passione. Un bel pezzo di dolce fatto con la frolla non ha eguali, per me. Se poi penso all’associazione pastafrolla con le more, vado in brodo di giuggiole. Oggi però, voglio proporvi una frolla senza burro. La ricetta è di Christian, intollerante al lattosio, molto bravo con i dolci, caro amico e collaboratore oramai di questo blog. Per rendere la crostata più golosa, ho preparato una crema pasticciera e ho unito un mix di more e pesche. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Credetemi è davvero buona. Volete realizzarla con me? Mettetevi il grembiule e iniziamo.

Ingredienti:

frolla:

  • 250gr di farina di farro
  • 100gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100mL di olio di semi di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 pizzico sale

crema:

  • 600mL di latte
  • 100gr di zucchero
  • 80gr di farina
  • 4 tuorli

decorazione:

  • 200gr di more selvatiche
  • 2 pesche gialle

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina, il lievito e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Ponete la pastafrolla in frigo per un’ora. Nell’attesa prepariamo la crema. Mescolate i tuorli con lo zucchero, unite la farina e poco per volta il latte. Ponete sul fuoco e mescolate. Fermatevi quando raggiungete la consistenza desiderata (vi consiglio di ottenere una crema più densa, per dare compattezza alla torta). Se avete un robot da cucina, mettete gli ingredienti della crema nel boccale e cuocete a velocità media per 8-10 minuti. Lasciate raffreddare.

Lavate le more e asciugatele su un canovaccio. Sbucciate le pesche, privatele del nocciolo. Metà fatela a fettine per la decorazione, le altre tagliatele a tocchetti. Prendete l’impasto della frolla, e fate la base della crostata. Stendete direttamente la pasta in una teglia con carta da forno creando un bordo di almeno 3 cm sulle pareti della teglia. Incorporate le more e le pesche nella crema e mescolate. Versate la crema con la frutta sulla base della crostata e decorate con le pesche e qualche mora. Cuocere in forno a 180°C per circa 20min. Servite la crostata a temperatura ambiente. Buon divertimento.

more

Frollini con cuore di marmellata e mele

Tutti quelli che mi seguono sanno bene che la pastafrolla è la mia passione. Oggi però userò la frolla per fare dei biscotti ripieni, di marmellata e mele, davvero buonissimi. La pastafrolla che useremo è senza burro né latte, ma con l’olio di semi, adatta agli intolleranti al lattosio. La ricetta è del mio caro amico, Christian, lui è intollerante al lattosio ed è davvero molto bravo con i dolci. Oramai chi mi segue conosce bene anche lui, è un ottimo consulente e supporter di questo blog, ma in primo luogo è un amico. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Volete realizzare con me questi frollini ripieni? Non ve ne pentirete. Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

Ingredienti:

per la frolla:

  • 250gr di farina di farro
  • 100gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100mL di olio di semi di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • un cucchiaino di lievito
  • 1 pizzico sale

per ripieno e decorazione:

  • marmellata di ciliegie q.b.
  • 1 mela Golden
  • mandorle a scaglie q.b.

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina, il lievito e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Fate riposare la pastafrolla in frigo per un’ora. Pulite la mela e tagliatela a tocchetti. Lasciatela in acqua e limone in modo tale che non si ossidi. Prendete l’impasto della frolla, stendete la pasta su carta da forno aiutandovi con u n mattarello. Fate una sfoglia di circa 2-3 mm. Con l’aiuto di un coppapasta o di un semplice bicchiere, create dei dischi di pasta frolla.

Adagiate sulla metà dei dischi un cucchiaio di marmellata. Io ho usato la mia marmellata di ciliegie ma potete usare il gusto che più vi piace. Ponete sulla marmellata 4-6 cubetti di mela. Prendete un disco vuoto e adagiatelo sul disco farcito. Fate una leggera pressione sui bordi. Ripetete l’operazione per tutti i dischi restanti. Una volta terminata l’operazione, cospargete i frollini con le scaglie di mandorle. Poneteli su di una teglia rivestita di carta oleata e cuocere in forno a 180°C per 15-20min. Sfornate e lasciate raffreddare. Servite tiepidi o a temperatura ambiente. Buon divertimento.

Frollini

Crostata al cacao con crema di mandorle

Un bel pezzo di dolce fatto con la frolla, di qualunque natura essa sia, non ha eguali, per me. Quelli che mi seguono sanno che la pastafrolla è la mia passione. Oggi però, voglio proporvi una frolla differente, con il cacao ma senza burro ne lievito. La crostata è dedicata al mio amico Christian, oggi è il suo compleanno, tanti auguri. Essendo lui, come molti, intollerante al lattosio, la torta conterrà grassi vegetali e niente latte o derivati. Per renderla golosa ho realizzato una crema pasticcera con il latte di mandorle. La decorazione, mirtilli freschi e lamelle di mandorle tostate. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Credetemi se vi dico che è davvero divina. Volete realizzarla con me? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

Ingredienti:

per la frolla:

  • 300gr di farina di farro
  • 150gr di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 150gr di margarina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico sale

per la crema:

per la decorazione:

  • 70gr di mirtilli
  • 30gr di mandorle a lamelle

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo intero e il tuorlo, la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite la margarina e continuate a mescolare. Aggiungete la farina di farro, il cacao amaro e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per 30min. Nell’attesa prepariamo la crema. Mescolate i tuorli con lo zucchero, unite l’amido di mais e poco per volta il latte di mandorle. Ponete sul fuoco e mescolate. Fermatevi quando raggiungete la consistenza desiderata. Se avete un robot da cucina, mettete gli ingredienti della crema nel boccale e cuocete a velocità media per 10-15 minuti. Lasciate raffreddare.

Prendete l’impasto della frolla e create la base della crostata. Stendete direttamente la pasta in una teglia con carta da forno creando un bordo di almeno 2 cm sulle pareti della teglia. Ricoprite la base della crostata con carta alluminio, ponete dei fagioli per evitare che cresca troppo e cuocere in forno a 180°C per 20min. Eliminate i fagioli e la carta alluminio. Lasciate raffreddare la base della crostata. Lavate i mirtilli e lasciateli scolare bene. Prendete le lamelle di mandorle e tostatele in padella a fuoco medio. Siamo pronti per decorare la nostra crostata. Prendete la base di frolla, sistematela su un piatto. Versate la crema tiepida. Lasciate che si rapprenda per qualche minuto, quindi decorate con i mirtilli e le mandorle tostate. La crostata di crema di mandorle e mirtilli è pronta per essere mangiata. Buon divertimento.

crostata

Taralli dolci della nonna Amelia

I ricordi sono la nostra più grande ricchezza. Oggi voglio proporvi una ricetta a me cara perché rievoca tanti ricordi della mia infanzia: i taralli dolci del periodo pasquale. Questi taralli li facevamo sempre con la nonna Wanda che purtroppo non c’è più da tanti anni. Lei ne preparava chili e chili, soprattutto per donarli a parenti e amici. Io e la mia mamma andavamo sempre ad aiutarla. La tradizione non è venuta meno, e oggi come allora, la mia mamma, oramai nonna, li prepara ogni anno nel periodo pasquale. Il loro profumo si diffonde in tutta la casa e ci resta per giorni, profumo di arancia e limone, profumo di vaniglia, profumo di buono. Fare colazione con questi taralli è un toccasana, ti da la carica giusta per iniziare una giornata al meglio. Allora, volete realizzarli con me? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

 Taralli

 

Ingredienti:

  • 500gr di farina 00
  • 200gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • 100gr di burro
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 scorza grattugiata di un’arancia
  • 1 scorza grattugiata di un limone
  • 1 pizzico sale

 

Procedimento:

Pesate la farina e lo zucchero. Aggiungete il lievito, la vanillina, il pizzico di sale, e le uova. Unire il burro portato a temperatura ambiente, tagliato a tocchetti. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto compatto. Se necessario, aiutatevi aggiungendo un po’ di latte. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per 30min. Trascorso il tempo, prendete piccole parti della pasta e lavoratela con le mani formando dei rotoli di circa un centimetro di diametro. Tagliateli e create dei taralli della dimensione che preferite. In alternativa, o in aggiunta, potete anche creare con i rotolini delle piccole trecce. Ripetete l’operazione con tutta la pasta frolla che avete. Adagiate i taralli o le trecce su una pentola da forno rivestita di carta oleata.

Cuocere in forno ventilato a 180°C per 15-20min, o fino a doratura desiderata. Lasciate che i taralli dolci si raffreddino. Una volta completamente freddi, potete riporli in una scatola di latta o in un contenitore di plastica. Solo se completamente freddi però, altrimenti il calore residuo, all’interno della scatola li renderà morbidi e non più friabili. Buon divertimento.

Frolla con crema al cacao e arance caramellate

La frolla: my passion. Impossibile resistere a una fetta di dolce fatto con la pastafrolla. Oggi, voglio proporvi una frolla differente, senza burro e lievito. La ricetta della frolla, che vi ho già proposto la scorsa estate, è del mio caro amico: Christian. Amico, consulente a distanza per dolci e non solo, correttore delle bozze delle mie ricette, Amico. La sua crostata con la crema e le fragole, è una meraviglia per gli occhi e il palato. Lui è intollerante al lattosio, come molti che mi seguono. Allora, invece della classica crema pasticcera, ho deciso di realizzare una crema al cacao con il latte di soia. Il tocco finale? Beh, delle splendide fette di arancia caramellata aromatizzate all’anice stellato. Ho attirato la vostra attenzione? Volete realizzarla con me? Mettiamoci il grembiule e diamoci da fare.

img_0043

Ingredienti:

per la frolla:
250gr di farina
100gr di zucchero
1 uovo intero
100mL di olio di semi di mais
1 bustina di vanillina
1 pizzico sale

per la crema:
700mL di latte di soia
100gr di zucchero
70gr di farina
4 tuorli
3-4 cucchiai di cacao amaro

per la decorazione:
1 arancia caramellata
anice stellato q.b.

 

img_0041Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per un’ora. Nell’attesa prepariamo la nostra crema. Mescolate i tuorli con lo zucchero, unite la farina, il cacao e poco per volta il latte di soia. Ponete sul fuoco e mescolate. Fermatevi quando raggiungete la consistenza desiderata. Al termine della cottura, unite la vanillina. Io vi consiglio di ottenere una crema densa per questa torta.

Se avete un robot da cucina, mettete gli ingredienti della crema nel boccale e cuocete a velocità media per 8-10 minuti. Unite la vanillina e lasciate raffreddare. Prendete l’impasto della frolla, e fate la base della crostata. Stendete direttamente la pasta su carta da forno e ponetela in una teglia del diametro di 24-26cm creando un bordo di almeno 2-3 cm. Ricoprite la base della crostata con carta alluminio e cuocere in forno a 180°C per 20min. Lasciate raffreddare la base della nostra torta. Prendete un’arancia, lavatela bene e tagliatela a fette sottili di 2-3mm. In una padella scaldate 150ml di acqua, 150gr di zucchero e 3-4 stelle di anice. Lasciate sobbollire per 5min e aggiungete le fette di arancia. Caramellate per 15min. Prendete le fette di arancia caramellate ponendole a raffreddare su carta da forno.

Siamo pronti per decorare la nostra crostata. Prendete la base di frolla, sistematela su un piatto e riempitela con la crema al cacao. Appiattite la crema. Sistemate, a vostro piacimento, le fette di arancia caramellata. Lasciate rapprendere il tutto a temperatura ambiente e servite. Buon divertimento.

frolla

Crostata con crema di mandorle e frutta fresca

Quelli che mi seguono sanno oramai che la pastafrolla è la mia passione. Un bel pezzo di dolce fatto con la frolla non ha eguali, per me. Oggi però, voglio proporvi una frolla differente, senza burro e lievito. La ricetta è di un mio caro amico, Christian, lui è intollerante al lattosio ed è davvero molto bravo con i dolci. La sua crostata con la crema e le fragole è bella per gli occhi, buona per la gola. Non potendo assaggiare la sua crostata (solo per una questione logistica, qualche km ci separa), mi sono fatto mandare la ricetta. La frolla è la sua, io ho dato un piccolo tocco personale con la crema. Rispettando l’intolleranza al lattosio del mio amico, e non solo la sua, invece della classica crema pasticcera, ho realizzato una crema con latte di mandorle. La decorazione: un mix di pesche gialle e mirtilli. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Credetemi se vi dico che è davvero divina. Volete realizzarla con me? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

IMG_8391

Ingredienti:

per la frolla:

  • 250gr di farina di farro
  • 100gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100mL di olio di semi di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico sale

per la crema:

per la decorazione:

 

IMG_8387Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per un’ora. Nell’attesa prepariamo la crema. Mescolate i tuorli con lo zucchero, unite la farina e poco per volta il latte di mandorle. Ponete sul fuoco e mescolate. Fermatevi quando raggiungete la consistenza desiderata. Se avete un robot da cucina, mettete gli ingredienti della crema nel boccale e cuocete 90°C, velocità media per 8-10 minuti. Lasciate raffreddare. Prendete l’impasto della frolla e fate la base della crostata. Stendete direttamente la pasta in una teglia con carta da forno creando un bordo di almeno 3 cm sulle pareti della teglia. Oppure stendete direttamente sulla carta da forno con un mattarello e poi sistemate in teglia, questa pastafrolla lo permette. Ricoprite la base della crostata con carta alluminio e cuocere in forno a 180°C per 20min. Lasciate raffreddare la base della nostra torta. Sbucciate le pesche, tagliatele a metà, privatele del nocciolo e tagliatele a fettine. Lavate i mirtilli. Siamo pronti per decorare la nostra crostata di crema e frutta. Prendete la base di frolla, sistematela su un piatto e riempitela con la crema. Sistemate le fette di pesca a raggiera e decorate il centro e i bordi con i mirtilli. La crostata di crema e frutta è pronta per essere mangiata. Un piccolo consiglio, se non mangiate subito la crostata, cospargete la frutta con lo zucchero a velo. Lo zucchero sarà assorbito dalla frutta, creando uno strato protettivo che eviterà l’ossidazione repentina della frutta. Questa è un’alternativa all’uso della gelatina. Buon divertimento.

crostata