Torta di patate, mandorle e cioccolato

Oggi voglio proporvi un dolce davvero interessante. Una scoperta anche per me. Un dolce a base di patate. Si, avete capito bene, la base del dolce sono le patate. Non c’è farina, non c’è lievito, solo patate, uova, zucchero e mandorle. Credetemi è stata una scoperta realizzarlo. Per renderlo più goloso ho aggiunto all’interno dell’impasto del cioccolato fondente. I commensali erano ignari della natura del dolce, ma quando l’hanno mangiato, sono rimasti estasiati e stupiti dal sapere di cosa fosse fatto. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce con me? Forza, indossiamo il grembiule e iniziamo.

patate

Ingredienti:

  • 800gr di patate
  • 150gr di zucchero
  • 120gr di mandorle
  • 40gr di burro
  • 100gr di cioccolato fondente
  • 4 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • pangrattato q.b.

 

Procedimento:

Sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti. Lessatele in acqua calda per circa 15-20 min. Quando le patate saranno morbide, scolatele e schiacciatele con un passaverdure o uno schiacciapatate. Pesate le mandorle e lo zucchero e frullatele ad alta velocità per ottenere una farina sottile. Sciogliete il burro. Unite le patate alla farina di mandorle e zucchero. Aggiungete il burro fuso, un pizzico di sale e la vanillina. Mescolate il tutto a mano o con uno sbattitore a fruste elettriche. Incorporate un uovo alla volta fino a ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato. Prendete il cioccolato e con un coltello tagliatelo a scaglie disomogenee. Unite il cioccolato al composto e mescolate ancora.

Prendete uno stampo con cerniera da 24 cm, imburratelo e cospargetelo di pangrattato sulla base e sui bordi. Versate il composto nello stampo. Cuocete in forno a 180°C per circa 50-60 min. La torta deve risultare asciutta e ben dorata. Lasciate che la torta si raffreddi completamente. Eliminate lo stampo e decorate con scaglie di cioccolato e mandorle. Servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

Torretta di melanzane e pesce spada

Oggi voglio proporvi un secondo differente. Quelli che mi conoscono sanno che non sono un grande amante della carne. In compenso amo il pesce e oggi vi propongo un piatto a base di pesce spada e melanzane. Non volevo il solito secondo ma qualcosa di particolare così ho pensato di creare una torretta di melanzane e pesce spada. Per rendere il piatto gustoso, ho fritto le melanzane e piastrato il pesce spada. In più ho unito dei pomodori secchi e delle olive taggiasche. Un mix di sapori unici che legano benissimo insieme. Allora? Che ne pensate? Vogliamo realizzarla insieme? Credetemi, vi piacerà. Forza, indossate i grembiuli e iniziamo.

 

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 melanzana
  • 160 gr di pesce spada
  • pomodorini secchi q.b.
  • mandorle a lamelle q.b.
  • olive taggiasche q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi di mais q.b.
  • 4 cucchiai di farina

 

Procedimento:

Lavate la melanzana e tagliatela a fette dello spessore di un centimetro. Infarinate le fette di melanzana. Prendete una padella e versate un dito di olio di semi di mais. Friggete le fette di melanzana per 5 min. Ponetele su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio. Nel frattempo prepariamo il pesce spada. Prendete la fetta di pesce spada e tagliatela in quattro pezzi. Scottate, in una padella rovente. Regolate con il sale le melanzane e il pesce scottato.

Siamo pronti per comporre le nostre torrette di melanzane. Ponete una fetta di melanzana, adagiate su di essa un pezzo di pesce spada. Aggiungete 3-4 pomodorini secchi e una manciata di mandorle. Ricoprite con una fetta di melanzana e ripetete la stessa operazione, per creare il secondo strato. Infine ponete la terza fetta di melanzana e decorate con i pomodori secchi, le olive taggiasche. Decorate con foglioline di basilico e una manciata di mandorle. La nostra torretta è pronta per essere servita a tavola. Buon appetito.

pesce spada

Farfalle con crema di peperoni, mandorle e uvetta

Oggi voglia di peperoni. Io li amo anche se molto spesso, sono difficili da digerire. Sono un ottimo ortaggio che se oramai si possono trovare in ogni periodo dell’anno. Io li adoro in tutte le salse: come base per un primo, come contorno o ripieni come piatto unico. Oggi voglio proporvi una ricetta semplice e veloce che vede i peperoni come sughetto per condire la pasta. Facciamo una crema di peperoni particolare e condiamo delle ottime farfalle di grano duro (meglio se quelle di Gragnano, trafilate al bronzo).

La particolarità di questa crema sta nell’aggiunta ai peperoni di una manciata di mandorle e uvetta. Perchè, vi chiederete? Le mandorle rendono questa crema più simile ad un pesto, mentre l’uvetta, con la sua dolcezza, smorza il gusto forte del peperone e rende il tutto più digeribile. Allora? Ho attivato le vostre papille gustative? Prepariamo insieme questo buon primo? Indossiamo i grembiuli e partiamo.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni (uno rosso,  uno giallo)
  • 400gr di farfalle trafilate al bronzo
  • 150gr di ricotta (vaccina, di pecora o di bufala)
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di mandorle sgusciate
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

Procedimento:

Lavate i peperoni. Divideteli in due, eliminate i semi e la parte bianca poco digeribile. Tagliateli a listarelle e poi ancora a pezzetti. In una padella, tipo wok, rosolare uno spicchio di aglio in olio, e aggiungete i peperoni. Cuocete a fuoco medio. Quando i peperoni si sono ridotti di volume e hanno perso parte della loro acqua, aggiungete l’uvetta e le mandorle (l’uvetta non serve ammollarla, si reidrata durante la cottura). Regolate con sale e pepe e continuate a cuocere a fuoco medio fino a fine cottura. Una volta che i peperoni si sono cotti, versate il tutto in un boccale e usate un minipimer a immersione per ottenere una crema densa.

Se la quantità di crema ottenuta vi sembra troppa, trasferitene una parte in un vasetto di vetro e conservatela in frigo o congelatela. Per rendere più delicato e goloso il  nostro primo, aggiungete la ricotta e minipimerizzate ancora. Lessate le farfalle in abbondante acqua salata, scolatele e saltatele in padella con crema di peperoni e ricotta. Buon appetito.

Farfalle

 

Merluzzo FRoSTA con mirtilli, mandorle e menta

Oggi voglio parlarvi di FRoSTA un’azienda tedesca produttrice di surgelati dal 1962. Leader di settore in Germania, si affaccia nel mercato italiano nel 2015 con la filosofia 100% naturale, proponendo prodotti realizzati senza additivi artificiali. I prodotti FRoSTA sono, infatti privi di coloranti e aromi aggiunti, esaltatori di sapidità, emulsionanti e stabilizzanti, amidi modificati chimicamente e grassi idrogenati.

MerluzzoTutti gli ingredienti, sono prodotti nel pieno rispetto dell’ambiente, con riduzione delle emissioni, confezioni sostenibili, trasparenza. FRoSTA ha come obiettivo principale la tutela dell’ambiente per le future generazioni, una politica sicuramente da ammirare. FRoSTA propone una vasta gamma di prodotti surgelati per tutti i palati, dal pesce surgelato, agli snack, alle verdure. Per saperne di più seguiteli sui loro canali social Facebook e Instagram. Io ho acquistato i cuori di filetto di merluzzo per realizzare una ricetta interessante. Al sapore naturale e unico dei filetti di merluzzo FRoSTA ho unito dei pomodorini, patate e mandorle a lamelle, ma il vero tocco di gusto sono la menta e i mirtilli freschi. Il risultato delizioso: tutti hanno gradito. Allora? Vi ho convinti? Volete provare a realizzare quest’ottimo piatto? Dai dai, rifacciamolo insieme. Indossate i grembiuli e iniziamo.

 

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 400gr di filetto di merluzzo FRoSTA (5 pezzetti)
  • 1 patata media
  • 6-8 pomodorini
  • 12-16 mirtilli freschi
  • 50 gr mandorle a lamelle
  • foglie di menta fresca q.b.
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Prendete dal congelatore i cuori di filetto di merluzzo FRoSTA e scartateli. Pulite una patata, pelatela e tagliatela a fettine sottili. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro. Lavate i mirtilli e delle foglioline di menta fresca. Prendete una terrina da forno, o due se volete fare delle mono porzioni. Cospargete la terrina con il pangrattato e adagiate sul fondo le fettine di patate. Salate leggermente. Sistemate i filetti di merluzzo sulle patate e unite i pomodorini tagliati, salando ancora un po’. Aggiungete i mirtilli, le foglie di menta e le mandorle a lamelle. In ultimo, aggiungete un filo di olio e il piatto è pronto per essere infornato. Cuocete in forno ventilato a 200°C per circa 30-40min. Coprite la terrina con un coperchio. A metà cottura eliminate il coperchio e lasciate dorare. Servire il piatto caldo. Buon appetito. #FRoSTAItalia

Buzzoole

Focaccia dolce con albicocche e mandorle

La creatività è frutto di una bella condivisione. Ore 17.30 di un sabato pomeriggio estivo, io al telefono con il mio amico Christian che oramai conoscete tutti. A un certo punto, mentre parlavamo del più e del meno, sbuca la piccola Gaia che ci fa: papà, Christian, perché non realizziamo un dolce insieme, come abbiamo già fatto altre volte? Dopo un attimo d’indecisione abbiamo deciso che ne valeva la pena e che sarebbe stato un bel pomeriggio creativo.

Così, con Christian in viva voce, io e la mia piccola assistente Gaia, ci siamo messi all’opera. Abbiamo convenuto che avremmo realizzato un dolce e che avremmo usato le albicocche e le mandorle. Abbiamo così realizzato, tre menti e quattro mani, una focaccia dolce davvero invitante. È stato un pomeriggio divertente e il risultato è stato sorprendente. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce? Indossiamo il grembiule e iniziamo.

 

Ingredienti:

  • 300gr di farina 00
  • 200gr di mandorle pelate
  • 400gr di albicocche mature
  • 150gr di zucchero
  • 150 mL di olio di semi di mais
  • 150 mL di latte
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina

 

Procedimento:

Pesate le mandorle e lo zucchero. Ponete entrambi nel boccale di un robot da cucina e tritate a media velocità (in questo modo le mandorle non saranno ridotte completamente in farina ma resteranno a piccoli pezzetti). Unite l’olio di semi, le uova e il latte e mescolate a velocità media. Aggiungete la farina, il lievito, la vanillina e mescolate fino a ottenere un impasto cremoso ma non liquido. Lavate le albicocche e dividetele in due privandole del nocciolo. Tenetene da parte tre, tagliate a fettine, per decorare la superfice della focaccia. Tagliate le restanti albicocche a tocchetti e unitele all’impasto.

Oliate e infarinate uno stampo a cerniera del diametro di 24 cm. Versate il composto al suo interno. Sistemate sulla superficie le fette di albicocche. Cuocere in forno statico 180°C per circa 30-40 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare, e servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

Focaccia

Insalata di ceci con cetrioli e ravanelli

Erano giorni che avevo voglia di ceci. Io adoro i ceci, sono il mio legume preferito. Fin da piccolo ne sono sempre andato ghiotto. Con l’arrivo della bella stagione si preferisce mangiare piatti più freschi e meno invernali. Chi ha detto che i ceci non si possono mangiare in estate? Così, ho pensato di realizzare una bella insalata, ricca, fresca e colorata che avesse come base i ceci. Ho aggiunto cetrioli, ravanelli e per darle un tocco in più ho unito delle mandorle e dell’uva passa. Il risultato? A noi è piaciuta molto. Un piatto unico che ha soddisfatto sia gli occhi, sia il palato. Un pranzo ricco e differente senza troppa fatica. Che ne dite? La realizziamo insieme questa fresca insalata? Forza, indossiamo in grembiuli e iniziamo.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200gr di ceci secchi
  • 2 cetrioli
  • 6-8 ravanelli
  • 2 cucchiai di uva passa
  • 2 cucchiai di mandole a scaglie
  • sedano q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Mettete i ceci in ammollo per tutta la notte. La mattina dopo eliminate l’acqua e aggiungetene altra fresca. Io ho cotto in ceci in pentola a pressione per fare prima. Ponete in ceci nella pentola, lasciate che inizino a bollire, eliminate la schiuma che si forma. Una volta tolta tutta, condite i ceci con uno spicchio di aglio in camicia, qualche crosta di sedano e sale a piacere. Chiudete la pentola a pressione e dopo il fischio calcolate circa 30-40 min. Una volta terminata la cottura lasciate raffreddare, quindi scolate i ceci e poneteli in una coppa.

Prepariamo il resto degli ingredienti. Lavate e pelate due cetrioli di media grandezza. Lavate i ravanelli e privateli di testa e cosa. Tagliate i cetrioli e i ravanelli a fettine. Poneteli in una coppa, unite le mandorle e l’uvetta. Condite a piacere con sale e olio. Una colta che i ceci sono freddi, uniteli al resto degli ingredienti. Mescolate il tutto e servite il piatto a temperatura ambiente. In alternativa, se avete tempo, potete riporre la nostra insalata ricca in frigo per un’oretta, soprattutto se la dovete consumare in una calda giornata estiva. Buon divertimento.

insalata

Frollini con cuore di marmellata e mele

Tutti quelli che mi seguono sanno bene che la pastafrolla è la mia passione. Oggi però userò la frolla per fare dei biscotti ripieni, di marmellata e mele, davvero buonissimi. La pastafrolla che useremo è senza burro né latte, ma con l’olio di semi, adatta agli intolleranti al lattosio. La ricetta è del mio caro amico, Christian, lui è intollerante al lattosio ed è davvero molto bravo con i dolci. Oramai chi mi segue conosce bene anche lui, è un ottimo consulente e supporter di questo blog, ma in primo luogo è un amico. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Volete realizzare con me questi frollini ripieni? Non ve ne pentirete. Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

Ingredienti:

per la frolla:

  • 250gr di farina di farro
  • 100gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100mL di olio di semi di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • un cucchiaino di lievito
  • 1 pizzico sale

per ripieno e decorazione:

  • marmellata di ciliegie q.b.
  • 1 mela Golden
  • mandorle a scaglie q.b.

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo e la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite l’olio e continuate a mescolare. Aggiungete la farina, il lievito e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Fate riposare la pastafrolla in frigo per un’ora. Pulite la mela e tagliatela a tocchetti. Lasciatela in acqua e limone in modo tale che non si ossidi. Prendete l’impasto della frolla, stendete la pasta su carta da forno aiutandovi con u n mattarello. Fate una sfoglia di circa 2-3 mm. Con l’aiuto di un coppapasta o di un semplice bicchiere, create dei dischi di pasta frolla.

Adagiate sulla metà dei dischi un cucchiaio di marmellata. Io ho usato la mia marmellata di ciliegie ma potete usare il gusto che più vi piace. Ponete sulla marmellata 4-6 cubetti di mela. Prendete un disco vuoto e adagiatelo sul disco farcito. Fate una leggera pressione sui bordi. Ripetete l’operazione per tutti i dischi restanti. Una volta terminata l’operazione, cospargete i frollini con le scaglie di mandorle. Poneteli su di una teglia rivestita di carta oleata e cuocere in forno a 180°C per 15-20min. Sfornate e lasciate raffreddare. Servite tiepidi o a temperatura ambiente. Buon divertimento.

Frollini

Crostata al cacao con crema di mandorle

Un bel pezzo di dolce fatto con la frolla, di qualunque natura essa sia, non ha eguali, per me. Quelli che mi seguono sanno che la pastafrolla è la mia passione. Oggi però, voglio proporvi una frolla differente, con il cacao ma senza burro ne lievito. La crostata è dedicata al mio amico Christian, oggi è il suo compleanno, tanti auguri. Essendo lui, come molti, intollerante al lattosio, la torta conterrà grassi vegetali e niente latte o derivati. Per renderla golosa ho realizzato una crema pasticcera con il latte di mandorle. La decorazione, mirtilli freschi e lamelle di mandorle tostate. Allora, ho attivato le vostre papille gustative? Credetemi se vi dico che è davvero divina. Volete realizzarla con me? Mettetevi il grembiule e diamoci da fare.

Ingredienti:

per la frolla:

  • 300gr di farina di farro
  • 150gr di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 150gr di margarina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico sale

per la crema:

per la decorazione:

  • 70gr di mirtilli
  • 30gr di mandorle a lamelle

 

Procedimento:

Pesate lo zucchero, aggiungete l’uovo intero e il tuorlo, la vanillina, e mescolate fino a ottenere una crema. Unite la margarina e continuate a mescolare. Aggiungete la farina di farro, il cacao amaro e un pizzico di sale. Impastate con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Lasciate riposare la pastafrolla in frigo per 30min. Nell’attesa prepariamo la crema. Mescolate i tuorli con lo zucchero, unite l’amido di mais e poco per volta il latte di mandorle. Ponete sul fuoco e mescolate. Fermatevi quando raggiungete la consistenza desiderata. Se avete un robot da cucina, mettete gli ingredienti della crema nel boccale e cuocete a velocità media per 10-15 minuti. Lasciate raffreddare.

Prendete l’impasto della frolla e create la base della crostata. Stendete direttamente la pasta in una teglia con carta da forno creando un bordo di almeno 2 cm sulle pareti della teglia. Ricoprite la base della crostata con carta alluminio, ponete dei fagioli per evitare che cresca troppo e cuocere in forno a 180°C per 20min. Eliminate i fagioli e la carta alluminio. Lasciate raffreddare la base della crostata. Lavate i mirtilli e lasciateli scolare bene. Prendete le lamelle di mandorle e tostatele in padella a fuoco medio. Siamo pronti per decorare la nostra crostata. Prendete la base di frolla, sistematela su un piatto. Versate la crema tiepida. Lasciate che si rapprenda per qualche minuto, quindi decorate con i mirtilli e le mandorle tostate. La crostata di crema di mandorle e mirtilli è pronta per essere mangiata. Buon divertimento.

crostata