Le Ricette di Chri: Plumcake mele, carote e cocco

Ciao ragazzi, eccomi con una nuova ricetta per la mia rubrica. Questa però è stata creata a sei mani, visto che è stata realizzata al telefono con Mauro e la mia principessa preferita, Gaia. Mentre parlavamo del più e del meno, ci è venuto il desiderio di creare insieme una ricetta. Così abbiamo controllato in dispensa e abbiamo trovato: mele, carote, cocco e mandorle. Così oggi vi proponiamo un plumcake molto particolare, con mele e carote e in aggiunta del cocco e delle mandorle. Vi va di provare a realizzare questa ricetta con me? E allora mettiamoci a cucinare.

Ingredienti:

  • 200gr farina
  • 50 gr di mandorle
  • 50 gr di farina di cocco
  • 150 gr zucchero
  • 2 uova
  • 150ml olio di mais
  • 200gr di carote
  • 1 mela
  • scorza di mezzo limone
  • 1 bustina di lievito
  • granella di zucchero q.b.

 

Procedimento:

Mettete le uova con lo zucchero in una ciotola e montate il composto con lo sbattitore elettrico. Dopo aggiungete l’olio e mescolate ancora. Sbucciate le carote, frullatele, e versatele nell’impasto e con una spatola incorporare delicatamente. Sbucciate anche la mela e grattugiate anche questa. Oppure potete frullare entrambe, carote e mela, in un mixer. Incorporate la mela e mescolate. Ora aggiungete la farina, il cocco e le mandorle che avrete, precedentemente tritato. Per finire unite il lievito e la scorza di limone. Finite di amalgamare il tutto e versate il composto nello stampo a cassetta per plumcake che avrete rivestito di carta forno. Cospargere la superficie del plumcake con i ghirigori di zucchero.

Cuocete il vostro plumcake in forno a 180 gradi per 50 minuti, controllate sempre che l’impasto sia pronto con uno stuzzicadenti. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Ora è giunto il momento di tagliarlo e assaggiarlo. Fateci sapere che ne pensate. A noi è piaciuto davvero molto. Buon appetito.

mele

Frollini di avena con mirtilli rossi e neri

Si sa la cucina è fantasia, ma anche condivisione. Le idee nascono leggendo, chiacchierando o mangiando dei frollini fatti dalla tua collega a lavoro. Giorni addietro, mentre eravamo in pausa a lavoro, la mia amica e collega Maria Laura mi porge un frollino fatto da lei. Piccoli, friabili, uno tira l’altro. Le chiedo come li avesse fatti e mi dice: Mauro sono semplici e fatti con i fiocchi di avena. Mi sono piaciuti cosi tanto che li ho realizzati a casa, personalizzando un po’ la ricetta. Per renderli ancora più golosi ho aggiunto mirtilli rossi e neri disidratati. Sono venuti fuori dei frollini tipo “gran cereali”. Davvero buoni da mangiare in ogni pausa della giornata. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questi frollini con me? Forza, indossiamo il grembiule e iniziamo.

 

Ingredienti:

  • 350gr di fiocchi di avena
  • 50gr di farina integrale
  • 200gr di zucchero
  • 100gr di mandorle
  • 110gr di burro
  • 2 uova
  • 1 scorza di un limone
  • 1 cucchiaino di cannella
  • ½ bustina di lievito
  • 100gr di mirtilli essiccati

 

Procedimento:

Pesate i fiocchi di avena, metà teneteli da parte e l’altra metà frullateli insieme allo zucchero. Unite il mix appena frullato ai fiocchi interi. Pesate le mandorle e frullatele insieme alla scorza di un limone. Aggiungete ai fiocchi di avena. Pesate e sciogliete il burro. Unite le uova e il cucchiaio di cannella. Mescolate il tutto a mano aggiungendo la farina integrale per amalgamare il composto. Deve risultare morbido ma compatto. In ultimo unite i mirtilli disidratati (io ho usato un mix di mirtilli rossi e neri, buonissimi). Amalgamate il tutto. Siamo pronti. Create con le mani delle palline di due o tre centimetri di diametro. Ponetele su una teglia rivestita con carta da forno e schiacciate leggermente per ottenere dei dischetti. Cuocete in forno ventilato a 170°C per 15-20 min. Una volta ben dorati sfornate e lasciate raffreddare. Servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

frollini

Cornetti salati al rosmarino con mandorle e olive

Lo scorso weekend avevo deciso di non far nulla in cucina e di rilassarmi. Avevo da studiare e anche da scrivere un po’ di ricette arretrate. Credete ci sia riuscito? Ovviamente se state leggendo questa nuova ricetta la risposta è: No. A metà mattina, dopo un paio di ore di studio, mi è presa la voglia di creare in cucina. Così, mi sono lasciato ispirare da una ricetta letta qua e là. Apportando le dovute modifiche del caso ho creato dei cornetti salati davvero golosi. La pasta non richiede lievitazione ed è facile da realizzare. Il piccolo ripieno un mix di mandorle e olive taggiasche. Questi cornetti sono perfetti da servire come antipasto o per un aperitivo “home made”. Allora? Vi ho convinto? Li realizziamo insieme questi cornetti salati? Forza indossiamo il grembiule e iniziamo a pasticciare in cucina.

cornetti

 

Ingredienti:

per la pasta:

  • 220gr di farina di farro
  • 120gr di burro
  • 140gr di crescenza
  • 2 cucchiaini di rosmarino tritato
  • sale q.b.

per il ripieno:

  • 40gr di mandorle
  • 40gr di olive taggiasche denocciolate
  • 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano

 

Procedimento:

Iniziamo preparando la base dei nostri cornetti. Pesate il burro e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Pesate la crescenza e unitela al burro. Amalgamate formando una crema. Unite il rosmarino tritato e un pizzico di sale. Mescolate. Pesate la farina e aggiungetela alla crema. Impastate con le mani fino a ottenere un composto morbido, setoso. L’impasto deve essere morbido ma non appiccicoso. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno un’ora in frigo. Nell’attesa prepariamo il ripieno dei nostri cornetti. Prendete le olive e denocciolatele. Unite le olive alle mandorle e tritate il tutto. Mescolate il composto con tre cucchiai di Parmigiano Reggiano. Il nostro ripieno è pronto.

Trascorsa un’ora prendiamo la nostra base dei cornetti e stendiamola con un mattarello. Formiamo un cerchio spesso 4-5 mm del diametro di circa 30 cm o giù di li. Con una rotella taglia pizza dividiamo il cerchio in 8 spicchi. Se vi sembrano troppo grandi e volete realizzare cornetti più piccoli, dividete in un numero maggiore di parti. Sistemate il ripieno sugli spicchi. Partendo dalla parte larga dello spicchio, arrotolatelo su se stesso fino alla punta. Ponete su carta da forno. Cuocere in forno ventilato a 180°C per circa 20min. Trascorso il tempo, estraeteli dal forno e lasciateli raffreddare. Servite tiepidi. Buon divertimento.

Tortini di carote con cuore di marmellata

La voglia di dolci a casa mia è sempre tanta. Nel weekend, quando sono più rilassato e senza impegni lavorativi, mi ci dedico. Beh in realtà, come sapete, mi dedico alla cucina in generale. Oggi facciamo degli ottimi tortini alle carote, ideali per ogni pausa dolce della giornata. La base è un mix di carote e mandorle, il centro un cuore di marmellata di ciliege. Credetemi se vi dico che li adorerete. Leggeri, golosi, facili da realizzare, ottimi come merenda per i più piccoli e per i più grandicelli. Allora? Vi ho convinti? Vi va di realizzarli con me? Indossiamo in grembiule e iniziamo.

Ingredienti:

  • 350gr di carote
  • 150gr di zucchero
  • 150gr di mandorle
  • 100gr di farina
  • 4 uova
  • 1 scorza di un limone
  • 1 bustina di lievito
  • marmellata di ciliege q.b.

 

Procedimento:

Riscaldate il forno a 160°C. Per questa ricetta avremo bisogno dell’aiuto di un robot da cucina che ci aiuti a tritare le mandorle e le carote. Pesate le mandorle e lo zucchero e tritateli insieme. In questo modo lo zucchero assorbirà gli olii essenziali delle mandorle. Mettete il composto in una coppa. Pelate e lavate le carote, tagliatele a tocchetti e ponetele nel boccale del robot. Lavate un limone bio e privatelo della scorza. Unite la scorza dell’intero limone alle carote. Aggiungete le uova e frullate fino a ottenere un composto omogeneo. Unite al composto le mandorle tritate, la farina e il lievito. Amalgamate il tutto.

Prendere una teglia per muffin o cupcakes e ponete negli stampi dei pirottini in carta. Versare il composto in modo che ricopra la metà del pirottino. Aggiungete un cucchiaino di marlellata di ciliege. Ricoprite con altro composto. Cuocete in forno statico a 160°C per circa 10 min, in modo che il composto si compatti e resti piatto. Terminate la cottura a 180°C per altri 15-20 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti nel loro interno, non ne esce asciutto. Al termine della cottura, lasciate raffreddare i tortini fuori dal forno negli stessi stampini per 5 min e successivamente estraeteli. Servirli freddi o leggermente tiepidi. Buon divertimento.

Tortini

Torta di patate, mandorle e cioccolato

Oggi voglio proporvi un dolce davvero interessante. Una scoperta anche per me. Un dolce a base di patate. Si, avete capito bene, la base del dolce sono le patate. Non c’è farina, non c’è lievito, solo patate, uova, zucchero e mandorle. Credetemi è stata una scoperta realizzarlo. Per renderlo più goloso ho aggiunto all’interno dell’impasto del cioccolato fondente. I commensali erano ignari della natura del dolce, ma quando l’hanno mangiato, sono rimasti estasiati e stupiti dal sapere di cosa fosse fatto. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce con me? Forza, indossiamo il grembiule e iniziamo.

patate

Ingredienti:

  • 800gr di patate
  • 150gr di zucchero
  • 120gr di mandorle
  • 40gr di burro
  • 100gr di cioccolato fondente
  • 4 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • pangrattato q.b.

 

Procedimento:

Sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti. Lessatele in acqua calda per circa 15-20 min. Quando le patate saranno morbide, scolatele e schiacciatele con un passaverdure o uno schiacciapatate. Pesate le mandorle e lo zucchero e frullatele ad alta velocità per ottenere una farina sottile. Sciogliete il burro. Unite le patate alla farina di mandorle e zucchero. Aggiungete il burro fuso, un pizzico di sale e la vanillina. Mescolate il tutto a mano o con uno sbattitore a fruste elettriche. Incorporate un uovo alla volta fino a ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato. Prendete il cioccolato e con un coltello tagliatelo a scaglie disomogenee. Unite il cioccolato al composto e mescolate ancora.

Prendete uno stampo con cerniera da 24 cm, imburratelo e cospargetelo di pangrattato sulla base e sui bordi. Versate il composto nello stampo. Cuocete in forno a 180°C per circa 50-60 min. La torta deve risultare asciutta e ben dorata. Lasciate che la torta si raffreddi completamente. Eliminate lo stampo e decorate con scaglie di cioccolato e mandorle. Servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

Torretta di melanzane e pesce spada

Oggi voglio proporvi un secondo differente. Quelli che mi conoscono sanno che non sono un grande amante della carne. In compenso amo il pesce e oggi vi propongo un piatto a base di pesce spada e melanzane. Non volevo il solito secondo ma qualcosa di particolare così ho pensato di creare una torretta di melanzane e pesce spada. Per rendere il piatto gustoso, ho fritto le melanzane e piastrato il pesce spada. In più ho unito dei pomodori secchi e delle olive taggiasche. Un mix di sapori unici che legano benissimo insieme. Allora? Che ne pensate? Vogliamo realizzarla insieme? Credetemi, vi piacerà. Forza, indossate i grembiuli e iniziamo.

 

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 melanzana
  • 160 gr di pesce spada
  • pomodorini secchi q.b.
  • mandorle a lamelle q.b.
  • olive taggiasche q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi di mais q.b.
  • 4 cucchiai di farina

 

Procedimento:

Lavate la melanzana e tagliatela a fette dello spessore di un centimetro. Infarinate le fette di melanzana. Prendete una padella e versate un dito di olio di semi di mais. Friggete le fette di melanzana per 5 min. Ponetele su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio. Nel frattempo prepariamo il pesce spada. Prendete la fetta di pesce spada e tagliatela in quattro pezzi. Scottate, in una padella rovente. Regolate con il sale le melanzane e il pesce scottato.

Siamo pronti per comporre le nostre torrette di melanzane. Ponete una fetta di melanzana, adagiate su di essa un pezzo di pesce spada. Aggiungete 3-4 pomodorini secchi e una manciata di mandorle. Ricoprite con una fetta di melanzana e ripetete la stessa operazione, per creare il secondo strato. Infine ponete la terza fetta di melanzana e decorate con i pomodori secchi, le olive taggiasche. Decorate con foglioline di basilico e una manciata di mandorle. La nostra torretta è pronta per essere servita a tavola. Buon appetito.

pesce spada

Farfalle con crema di peperoni, mandorle e uvetta

Oggi voglia di peperoni. Io li amo anche se molto spesso, sono difficili da digerire. Sono un ottimo ortaggio che se oramai si possono trovare in ogni periodo dell’anno. Io li adoro in tutte le salse: come base per un primo, come contorno o ripieni come piatto unico. Oggi voglio proporvi una ricetta semplice e veloce che vede i peperoni come sughetto per condire la pasta. Facciamo una crema di peperoni particolare e condiamo delle ottime farfalle di grano duro (meglio se quelle di Gragnano, trafilate al bronzo).

La particolarità di questa crema sta nell’aggiunta ai peperoni di una manciata di mandorle e uvetta. Perchè, vi chiederete? Le mandorle rendono questa crema più simile ad un pesto, mentre l’uvetta, con la sua dolcezza, smorza il gusto forte del peperone e rende il tutto più digeribile. Allora? Ho attivato le vostre papille gustative? Prepariamo insieme questo buon primo? Indossiamo i grembiuli e partiamo.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni (uno rosso,  uno giallo)
  • 400gr di farfalle trafilate al bronzo
  • 150gr di ricotta (vaccina, di pecora o di bufala)
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di mandorle sgusciate
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

Procedimento:

Lavate i peperoni. Divideteli in due, eliminate i semi e la parte bianca poco digeribile. Tagliateli a listarelle e poi ancora a pezzetti. In una padella, tipo wok, rosolare uno spicchio di aglio in olio, e aggiungete i peperoni. Cuocete a fuoco medio. Quando i peperoni si sono ridotti di volume e hanno perso parte della loro acqua, aggiungete l’uvetta e le mandorle (l’uvetta non serve ammollarla, si reidrata durante la cottura). Regolate con sale e pepe e continuate a cuocere a fuoco medio fino a fine cottura. Una volta che i peperoni si sono cotti, versate il tutto in un boccale e usate un minipimer a immersione per ottenere una crema densa.

Se la quantità di crema ottenuta vi sembra troppa, trasferitene una parte in un vasetto di vetro e conservatela in frigo o congelatela. Per rendere più delicato e goloso il  nostro primo, aggiungete la ricotta e minipimerizzate ancora. Lessate le farfalle in abbondante acqua salata, scolatele e saltatele in padella con crema di peperoni e ricotta. Buon appetito.

Farfalle

 

Merluzzo FRoSTA con mirtilli, mandorle e menta

Oggi voglio parlarvi di FRoSTA un’azienda tedesca produttrice di surgelati dal 1962. Leader di settore in Germania, si affaccia nel mercato italiano nel 2015 con la filosofia 100% naturale, proponendo prodotti realizzati senza additivi artificiali. I prodotti FRoSTA sono, infatti privi di coloranti e aromi aggiunti, esaltatori di sapidità, emulsionanti e stabilizzanti, amidi modificati chimicamente e grassi idrogenati.

MerluzzoTutti gli ingredienti, sono prodotti nel pieno rispetto dell’ambiente, con riduzione delle emissioni, confezioni sostenibili, trasparenza. FRoSTA ha come obiettivo principale la tutela dell’ambiente per le future generazioni, una politica sicuramente da ammirare. FRoSTA propone una vasta gamma di prodotti surgelati per tutti i palati, dal pesce surgelato, agli snack, alle verdure. Per saperne di più seguiteli sui loro canali social Facebook e Instagram. Io ho acquistato i cuori di filetto di merluzzo per realizzare una ricetta interessante. Al sapore naturale e unico dei filetti di merluzzo FRoSTA ho unito dei pomodorini, patate e mandorle a lamelle, ma il vero tocco di gusto sono la menta e i mirtilli freschi. Il risultato delizioso: tutti hanno gradito. Allora? Vi ho convinti? Volete provare a realizzare quest’ottimo piatto? Dai dai, rifacciamolo insieme. Indossate i grembiuli e iniziamo.

 

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 400gr di filetto di merluzzo FRoSTA (5 pezzetti)
  • 1 patata media
  • 6-8 pomodorini
  • 12-16 mirtilli freschi
  • 50 gr mandorle a lamelle
  • foglie di menta fresca q.b.
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Prendete dal congelatore i cuori di filetto di merluzzo FRoSTA e scartateli. Pulite una patata, pelatela e tagliatela a fettine sottili. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro. Lavate i mirtilli e delle foglioline di menta fresca. Prendete una terrina da forno, o due se volete fare delle mono porzioni. Cospargete la terrina con il pangrattato e adagiate sul fondo le fettine di patate. Salate leggermente. Sistemate i filetti di merluzzo sulle patate e unite i pomodorini tagliati, salando ancora un po’. Aggiungete i mirtilli, le foglie di menta e le mandorle a lamelle. In ultimo, aggiungete un filo di olio e il piatto è pronto per essere infornato. Cuocete in forno ventilato a 200°C per circa 30-40min. Coprite la terrina con un coperchio. A metà cottura eliminate il coperchio e lasciate dorare. Servire il piatto caldo. Buon appetito. #FRoSTAItalia

Buzzoole