Ciao ragazzi, oggi vi ripropongo un dolce davvero super, io me ne sono innamorato: la babka. Un pane dolce delle antiche tradizioni dell’est Europa. La ricetta dell’impasto non è mia ma è di Angela, una foodblogger pazzesca, i suoi dolci sono bellissimi da vedere e ottimi da gustare. Tra le altre cose vi consiglio di visitare il suo sito sono certo che ve ne innamorerete anche voi. Ecco il link. Per dare un tocco personale alla ricetta, ho deciso di farcire la babka con una crema di pistacchi, nocciole e cioccolato fondente. Credetemi il mix è stato davvero perfetto. Allora? Sono riuscito ad attirare la vostra attenzione? Indossiamo il grembiule e iniziamo.

 

babka

 

Ingredienti:

 

per il milk roux:

  • 125 gr di latte
  • 125 gr di acqua
  • 50 gr di farina 1

 

per l’impasto:

  • 350 gr di farina 1
  • 300 gr di milk roux
  • 70 gr di zucchero
  • 50 gr latte
  • 30 gr di burro
  • 1 uovo
  • 6 gr di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di sale

 

per il ripieno:

  • 150 gr di crema di pistacchi
  • 70 gr di nocciole
  • 70 gr di cioccolato fondente

 

 

babkaProcedimento:

Iniziamo dal preimpasto: il milk roux, originario dei paesi orientali, consente di ottenere impasti soffici e ben lievitati. Mescolate il latte e l’acqua e unite la farina. Ponete sul gas e cuocete il tutto a fiamma media fino a ottenere una besciamella densa. La temperatura non deve superare i 65 °C). Lasciate raffreddare il milk roux fino a 30 °C. Un volta raggiunta la temperatura possiamo procedere all’impasto vero e proprio. È preferibile usiate una planetaria o un robot da cucina che impasta. In questo modo l’impasto risulterà più morbido e setoso.

Pesate il latte rimanente e sciogliete il lievito di birra. Unite la farina e il milk roux. Infine aggiungete l’uovo e impastate per circa 10 minuti. Pesate lo zucchero unitelo all’impasto. Impastate per 5-6 minuti, fino a che l’impasto non sarà nuovamente setoso. A questo punto unite il sale e il burro a dadini precedentemente lasciato a temperatura ambiente per alcuni minuti. Impastate ancora per altri 5 minuti. L’impasto risulterà molto morbido, lucido e un pochino appiccicoso, non preoccupatevi, va bene così.

Ponetelo in una ciotola imburrata, copritela con un canovaccio e lasciate lievitare in un posto caldo (il forno con la luce accesa andrà bene). Con la piccola quantità di lievito che avviamo usato vi serviranno 1 – 2 ore di lievitazione per vedere il raddoppio. Se volete una lievitazione più rapida potete usare, con questa quantità di farina, fino a 10 gr di lievito. Nell’attesa che il composto lieviti, pesate il cioccolato fondente e tagliatelo con un coltello. Pesate le nocciole e tritale grossolanamente con un coltello. Trascorso il tempo di lievitazione stendiamo il nostro impasto.

Aiutatevi con un mattarello e della farina. Stendete l’impasto a formare un rettangolo, il lato corto della lunghezza dello stampo da plumcake nel quale cuoceremo la nostra babka, il lato lungo il doppio del corto. Stendete la crema di pistacchi sulla superficie dell’impasto avendo cura di lasciare un bordo di circa 3-4 centimetri. Cospargete la superficie di pistacchio con le nocciole e il cioccolato fondente tritati. A questo punto arrotolate dal verso lungo a formare un cilindro. Ponetelo nella pellicola trasparente e ponetelo in freezer per un’ora. Questo ci permetterà di compattare il tutto e facilitare la prossima operazione.

Trascorso il tempo, eliminate la pellicola e tagliate il cilindro in due nel senso della lunghezza in modo da formare due semi cilindri. Intrecciateli avendo cura di portare sempre verso l’alto il lato aperto che espone il ripieno. Imburrate bene uno stampo da plumcake e adagiate la nostra treccia babka al suo interno. Sistematela bene allargando la treccia. Decorante con altre nocciole e cioccolato a pezzetti. Coprite con un canovaccio e lasciate riprendere la crescita per almeno un’ora. Se avete usato, come me 6 gr di lievito, meglio 2 ore di lievitazione aggiuntiva. Infornate a 180 °C in forno statico per 30 – 40 minuti circa o fino a doratura desiderata. Sfornate e lasciate raffreddate. Servite tiepida. Buon divertimento.

 

babka

Pin It on Pinterest

Share This