Ciao ragazzi, eccomi qui per proporvi la ricetta di un dolce. Tranquilli non si accende il forno, con questo caldo sarebbe da pazzi. È tutto, o quasi, a freddo e anche facile da realizzare. Oggi facciamo una cheesecake senza cottura. Vi piacciono? Io le adoro. In questa ricetta però ci sono due chicche che la rendono particolare. La prima è nella base. Invece dei soliti biscotti secchi oggi usiamo i taralli salati pugliesi. Si avete capito bene. Taralli salati. La seconda è nella decorazione. Facciamo un gelo di anguria. Buonissimo. La ricetta di quest’ultimo me l’ha passata il mio amico chef Valerio, che tutti conoscete come il riccio in padella. Dopo averlo mangiato ad una cena esclusiva a casa sua dove ero ospite, me ne sono innamorato. Allora ho attirato la vostra attenzione? Forza realizziamola insieme. Indossiamo i grembiuli e iniziamo.

 

cheesecake

 

Ingredienti:

per la base:

  • 160 g di taralli pugliesi
  • 50 g di burro fuso
  • 20 g di zucchero

 

per la crema:   

  • 250 g di ricotta vaccina
  • 500 g di mascarpone
  • 150 g di Philadelphia
  • 100 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di polvere di vaniglia
  • 10 g di gelatina in fogli

 

per il gelo di anguria:

  • 400 g di polpa di anguria
  • 50 g di acqua
  • 50 g di zucchero
  • 30 g di amido di mais
  • pepe nero q.b.
  • cannella q.b.

 

per decorare:

  • foglioline di menta
  • granella di pistacchi q.b.

 

 

Procedimento:

iniziamo dalla base: i taralli pugliesi. Frullate i taralli con lo zucchero fino a ottenere una fine. Potete farlo in un mortaio a mano o con l’aiuto di un qualsiasi robot da cucina. Aggiungete il burro fuso e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. Prendete uno stampo a cerniera del diametro di 20 centimetri e rivestitelo di carta da forno. Versate l’impasto, e sistemarlo con un cucchiaio fino a ottenere una base compatta e omogenea per la nostra cheesecake. Ponete lo stampo in frigo per un’oretta (il burro deve solidificare e compattare la vostra base) oppure se avete fretta 20-30 minuti in freezer.

Nell’attesa prepariamo la nostra crema. Ammollate in acqua fredda i fogli di gelatina per circa 10 minuti. Una volta ammorbidita, strizzate la gelatina, ponetela in un pentolino e lasciatela sciogliere leggermente a fuoco basso. In una coppa, mescolate lo zucchero, la polvere di vaniglia, i formaggi (ricotta, mascarpone e Philadelphia) con l’aiuto di un frustino a mano o elettrico, fino a ottenere un impasto omogeneo. Unite la gelatina liquida e mescolate a mano delicatamente. Versate la crema di formaggio sulla base di tarallo, sistematela in maniera omogenea. Coprite il tutto con una pellicola trasparente e ponetelo in frigo per almeno 2-3 ore, meglio tutta la notte.

Dedichiamoci ora al gelo di anguria. Pulite l’anguria e privatela grossolanamente dei semi. Frullatela con un minipier a immersione. Setacciate il succo di anguria per eliminare i semi residui e eventuale polpa. Ponete il succo in una pentola, unite l’acqua, lo zucchero e mescolate. Poco per volta unite l’amido di mais. Cuocete fino a che non si addenserà, proprio come una crema o un budino. Durante la cottura aggiungete una generosa grattata di pepe nero e un pizzico di cannella. Terminata la cottura, ci vorranno circa 5-6 minuti, lasciate raffreddarle.

Se non avete le forme per le spirali che ho usato io potete versare il gelo di anguria direttamente sulla cheesecake e distribuire uniformemente sulla intera superficie e riponete in frigo per tutta la notte. Altrimenti versate il gelo di anguria negli stampi in silicone e poi ponete in frigo per tutta la notte. Prima di staccare il disco di gelo di anguria dallo stampo ponetelo in freezer per 2 ore. Vi aiuterà nell’operazione. Siamo pronti per decorare la nostra torta. Poggiate il disco di gelo di anguria sulla superficie della cheesecake e decorate con granella di pistacchio e foglioline di menta fresca. Servite subito o riponete in frigo fino al momento di servirla. Buon divertimento.

 

cheesecake

 

Pin It on Pinterest

Share This