Ciao ragazzi, come oramai sapete, da qualche mese porto avanti un interessante progetto in collaborazione con il Pastaio Maffei. La semola Maffei, di grano duro 100% italiano, incontra, i formati di pasta tipici delle regioni del sud Italia. Dalla Campania alla Sicilia, passando per la Calabria, la Puglia e la Basilicata, nascono “Gli Speciali” del Pastaio Maffei, la pasta fresca in formati tipici regionali. A me il compito di farvi conoscere “Gli Speciali” creando una ricetta per ogni formato di pasta.

Dopo i MACCHERONI SICILIANI n°35 di Sicilia, e i CAVATELLI n°22 di Puglia, oggi torniamo in Campania e vi presento i MEZZI PACCHERI n°20. I MEZZI PACCHERI, derivano dai loro fratelli Paccheri di cui sono la metà all’incirca. Trafilati al bronzo, porosi, si sposano benissimo con sughi ricchi, sia di a base di pesce che di carne.

Oggi ve li propongo con un abbinamento classico, un sughetto di pesce. Ma a fare la differenza sarà come comporremo il nostro primo piatto. Serviremo i MEZZI PACCHERI n°20 su una crema leggera di zucchine e menta e decoreremo con dei pomodorini caramellati. Fresco, invitante, colorato. Che ve ne pare? Allora ho attirato la vostra attenzione? Forza, prepariamoli insieme.

 

Mezzi paccheri

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 450 gr di MEZZI PACCHERI n°20 Maffei
  • 12 gamberi o mazzancolle
  • 4 scampi
  • 4 moscardini
  • 200 gr di cozze sgusciate
  • 200 gr di calamari
  • olio EVO q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • pepe q.b.

 

per crema di zucchine:

  • 2 zucchine medie
  • ¼ di cipolla
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • menta fresca q.b.

 

per i pomodorini caramellati:

  • 12 pomodorini medi
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • 2 cucchiai di aceto
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio EVO

 

Procedimento:

Iniziamo dal nostro sughetto di mare. Pulite gli scampi ma lasciategli la testa. Fate la stessa cosa con i gamberi o le mazzancolle ma qui privateli delle teste. Tagliate i calamari a rondelle, se non lo avete fatto fare dal vostro pescivendolo di fiducia. Pulite i moscardini e se sono piccoli lasciateli interi. In una padella tipo wok, rosolate uno spicchio d’aglio in olio EVO. Unite i calamari e i moscardini e cuocete a fuoco vivo. Lasciate che perdano la loro acqua e infine sfumate con del vino bianco. Aggiungete gli scampi e i gamberi e terminate la cottura a fuoco vivo per 5-7 minuti. Non salate, la sapidità del pesce basta da sola a rendere il tutto saporito. Il nostro sughetto è pronto.

Passiamo alla crema di zucchine. Pulite le zucchine, privatele di testa e coda, tagliatele a tocchetti. Tagliate la cipolla finemente. Cuocete la zucchina con la cipolla in di olio Evo a fuoco vivo. Regolate con sale. Terminate la cottura e lasciate raffreddare. Una volta a temperatura ambiente, mettete le zucchine in un boccale insieme a delle foglie di menta fresca (tra 10 e 20 a seconda del vostro gusto) e con l’aiuto di un minipimer a immersione frullate fino a ottenere una crema setosa.

Prepariamo ora i pomodori caramellati. Lavate e asciugate i pomodorini. In un padellino, unite un cucchiaio di olio, due di aceto, due di zucchero e lo spicchio d’aglio in camicia. Aggiungete i pomodori interi e cuocete a fuoco medio. Girate di tanto in tanto. Terminate la cottura quando il sughetto si sarà addensato e i pomodorini saranno caramellati.

Lessate i MEZZI PACCHERI n°20 di casa Maffei in abbondante acqua calda salata. Scolateli e saltateli in padella con il sughetto di pesce. Siamo pronti per comporre il nostro piatto. Distribuite la crema di zucchine sul fondo di ogni piatto a creare uno specchio. Adagiate i MEZZI PACCHERI e il pesce. Decorate con 3 pomodorino caramellati per piatto. Per gli amanti del gusto dolce-salato potete aggiungere, a decorazione, un cucchiaio del sughetto agrodolce di cottura dei pomodorini caramellati. Servite il piatto ben caldo. Buon divertimento.

 

Mezzi paccheri

Pin It on Pinterest

Share This