Ciao ragazzi, come oramai sapete, da quasi quattro mesi porto avanti un interessante progetto in collaborazione con il Pastaio Maffei. Si tratta del lancio de “Gli Speciali” del Pastaio Maffei, la pasta fresca in formati tipici regionali. A me è affidato il compito di farveli conoscere creando una ricetta per ogni formato di pasta. La semola Maffei, di grano duro 100% italiano, incontra, dalla Campania alla Sicilia, passando per la Calabria, la Puglia e la Basilicata, i formati di pasta tipici delle regioni del sud Italia. Oggi siamo alla settima ricetta oltre la metà del nostro viaggio.

Dopo i RASCHIATELLI n°7 di Basilicata e i PACCHERI n°43 di Campania dei giorni scorsi, oggi torniamo nella mia terra, la Puglia ed è il turno delle BARI VECCHIA n°15. Le BARI VECCHIA sono le orecchiette tipiche del capoluogo pugliese, un po’ più piccole del formato tradizionale ma sempre buonissime. Ispirate alla tradizione di Bari dove ancora oggi le donne della città vecchia, sotto l’Arco Basso le producono a mano come si faceva un tempo. Passeggiare per il vicolo oramai è consuetudine per chi decide di fare un tour della città. Vi consiglio di farlo se non lo avete ancora fatto, non ve ne pentirete.

Oggi ve le propongo con un abbinamento insolito ma sfizioso, il risultato non vi deluderà. Le realizziamo con i ceci neri dell’alta murgia, delle mazzancolle e aromatizziamo il tutto con della menta fresca. Allora ho attirato la vostra attenzione? Forza, prepariamole insieme.

 

Bari Vecchia

 

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 450 gr di BARI VECCHIA n°15 Maffei
  • 200 gr di ceci neri
  • 300 gr di mazzancolle
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 crosta di sedano
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.
  • menta fresca q.b.
  • olio EVO q.b.

  

Procedimento:

Iniziamo dai ceci neri. Lasciateli in ammollo in acqua tiepida con un cucchiaio di sale per tutta la notte (12-14 ore). Trascorso il tempo sciacquateli sotto acqua corrente e poneteli in un tegame, ho preferito farli in pentola a pressione per velocizzarne la cottura. Copriteli con acqua fredda e portate a ebollizione.

Eliminate la schiuma che si forma sempre con i legumi. A questo punto condite a piacere con uno spicchio di aglio in camicia, della crosta di sedano, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio EVO. Chiudete la pentola a pressione e cuocete per circa 50 minuti. Se non avete la pentola a pressione cuoceteli in un tegame normale fino a che non saranno cotti.

Nel frattempo cuociamo le mazzancolle. Pulitele e privatele della testa e del carapace. In una casseruola rosolate uno spicchio di aglio e uniteci le mazzancolle. Cuocete per 10 minuti. Non salate, regolate solo con il pepe e delle foglie di menta. Una volta cotti i ceci neri versateli nella casseruola con le mazzancolle e amalgamate. Cuocete le BARI VECCHIA n°15 di Maffei in abbondante acqua calda salata. Scolate e saltate le orecchiette con le mazzancolle e i ceci neri. Servite ben calde con l’aggiunta di qualche foglia di menta fresca. Buon divertimento.

 

Bari Vecchia

 

Pin It on Pinterest

Share This