Lo scorso 3 maggio sono stato invitato a partecipare all’inaugurazione del nuovo Eataly Bari. Rinnovato negli spazi, perde il piano inferiore e si concentra quasi esclusivamente nel piano superiore. Molti pensavano a un ridimensionamento o addirittura a una chiusura, semplicemente il nuovo negozio, con i suoi attuali 4000 metri quadri si è uniformato agli altri store. Come ha detto Francesco Farinetti, CEO di Eataly, giunto a Bari per l’inaugurazione, “non è un Eataly che si è ridimensionato, ma un Eataly che è stato ridisegnato completamente per dare la vera esperienza Eataly a Bari”.

In effetti, come dare torto a Francesco Farinetti? Il negozio è più raccolto, tutto è a portata di “piano”, passeggiando ti sembra di vivere un percorso di profumi, sapori ed emozioni. Tra le novità, la rinnovata panetteria, con un’ampia scelta di focacce e pizze farcite. Proprio accanto alla panetteria, una pasticceria siciliana di ottima qualità con prodotti tutti da provare. Il banco ortofrutta sempre più ricco di prodotti freschi e un negozio di fiori e piante che è impossibile non amare. Una chicca con finestra vista mare, il nostro mare.

Inoltre a Bari sbarcano “le cucine del mercato” la formula che consente di accedere al meglio dell’offerta gastronomica, la possibilità di scegliere direttamente dal banco della macelleria o della pescheria ciò che si desidera mangiare, cucinato al momento e servito al tavolo. In più l’enoteca è stata ampliata e conta 600 etichette con oltre 100 vini rosati per raccontare la viticoltura pugliese, nazionale ed estera di vini in rosa.

Altra importante novità, le “Terrazze di Eataly” saranno aperte tutto l’anno. Il vero fiore all’occhiello di questo store. Godersi un pranzo, una cena o un aperitivo vista mare non ha prezzo. Ancora una novità, Michele Carofiglio, noto per la storica pescheria nel mercato rionale di Bari oggi gestisce la pescheria di Eataly Bari e in più apre “Gagang“, un ristorantino con un intero menù al sapore di mare.

Ecco credo di aver detto tutto. Si ho detto tutto quello che avreste potuto leggere ovunque. Ma non è questo il mio stile. Perché Eataly Bari non è spazi rinnovati e buon cibo. La forza, la vera forza di Eataly Bari sono le persone. E allora iniziamo da capo. Durante l’inaugurazione sono stato accolto dalla splendida e sempre sorridente Anita Catanzaro, Responsabile Risorse Umane. Ho avuto modo di conoscere Anita in più di un’occasione, e ogni volta resto colpito dalla sua solarità.

Con lei ci siamo avviati e tra una chiacchiera e l’altra ho incontrato Francesco Fraddosio, Restaurant Manager, un ragazzo serio e professionale sul lavoro, un amico che non sai mai quando ti sta prendendo in giro o sta parlando sul serio. Nell’attesa dell’inizio della conferenza stampa e dei discorsi ufficiali ci siamo imbattuti nel mio chef preferito Lucio Matteo Giacomo Vergine, Executive Chef. Lucio è un ragazzo talentuoso, innovativo con un pizzico di tradizione, creativo nel rendere un piatto semplice una delizia per occhi e palato.

Nell’attesa non lo bevi un calice di buon vino? Certo che si, e a servirmelo è Michele Riserbato, Sommelier, un ragazzo impeccabile che ogni volta che vengo a Eataly mi guida nella scelta del vino giusto per accompagnare i piatti che scelgo. Finalmente l’inaugurazione ha inizio e a dare il via ai lavori è Francesco Farinetti, CEO di Eataly. Non avevo avuto il piacere di conoscerlo, ma ho rimediato durante la serata. Francesco Farinetti ha presentato le novità e il perché delle novità di Eataly Bari, poi ha lasciato la parola a Michele Montemurro, ex Store Manager di Eataly Bari ora Store manager di Eataly Monaco di Baviera e a Davide Ucchino, nuovo Store Manager di Eataly Bari.

EatalyUn vero e proprio cambio di guardia o passaggio del testimone. Michele Montemurro ha raccontato la sua esperienza a Eataly Bari lasciando trasparire una certa emozione. Ma non mi sarei aspettato nulla di diverso da Michele. La mia collaborazione con Eataly Bari la devo a lui. Michele Montemurro è una delle persone migliori che abbia incontrato nella mia vita: solare, simpatico, grintoso, pieno di vita, determinato, grande conoscitore della ristorazione, esperto di vini, ma soprattutto generoso e con un grande cuore. Bari sentirà la sua mancanza, ne sono certo e Monaco di Baviera avrà un quid in più.

Davide Ucchino, nuovo Store Manager di Eataly Bari raccoglie una grande eredità, ma dalla chiacchierata fatta con lui nel corso della serata, e dai rumors sentiti in giro, Davide se la caverà piuttosto bene. Davide è un ragazzo con tanta voglia di fare e che sa fare gioco di squadra. Questo lo porterà lontano. Davide ci ha accompagnato in una visita dei nuovi locali di Eataly, spiegandoci sapientemente le novità e i punti saldi dello store.

EatalyInfine ci siamo spostati sulle terrazze, vero fiore all’occhiello dello store per gustare un aperitivo davvero succulento e per brindare al nuovo store. Conclusa l’inaugurazione io sono stato invitato da Francesco Farinetti a cenare con loro, ma di questo non vi parlerò, perché i contenuti sono top secret. Invece concluderò l’articolo dicendovi cos’è Eataly Bari per me.

Eataly Bari ha una nuova veste, ma non cambia in contenuti, quelli veri, quelli che rendono vincente questo negozio: le persone. I ragazzi che lavorano da Eataly sono una famiglia, sono una squadra, sono la vera forza. A Michele, Davide, Anita, Michele, Francesco, Lucio e a tutti i ragazzi che quotidianamente lavorano qui, voglio dire una cosa: continuate così, con passione, dedizione, allegria, cortesia e professionalità. Questo fa di voi dei vincenti, questo fa di Eataly Bari un posto in cui mi sento a casa. A tutti quelli che si sono presi la briga di leggere fino in fondo il mio articolo dico: andate a visitare il nuovo store, non ve ne pentirete.

Pin It on Pinterest

Share This