Da quando ho scoperto la mia passione per il ristorante giapponese, il mondo non è più lo stesso. Una scoperta che davvero ha cambiato il mio approccio con il pesce crudo, o almeno con alcuni tipi di pesce che ho sempre mangiato, cotti. Il tonno è uno di questi. Oggi avevo proprio voglia di tartare di tonno. Pur preferendo la tartare di salmone, oggi avevo voglia di quella di tonno. A casa non la mangia nessuno, solo io, ma questo non è un problema, ne mangio una dose doppia. Come renderla interessante e invitante? Ho pensato di farla fresca e che sapesse di estate. Ho unito le mele e i mirtilli e l’ho aromatizzata con la menta fresca. Il risultato? Beh, me lo dovete dire voi. A me è piaciuta moltissimo. La prepariamo insieme? Allora indossate il grembiule e iniziamo a prepararla. Tempo stimato prima di mangiarla: 15min.

 

Ingredienti 2 persone:

  • 200gr sashimi di tonno
  • 1 mela
  • mirtilli q.b.
  • menta fresca q.b.
  • olio EVO q.b.

 

Procedimento:

Prendete il sashimi di tonno, tagliatelo a fette sottili. Tagliate le fette di tonno a listarelle. Infine tagliate le listarelle a dadini. Ponete i dadini di tonno in una terrina. Lavate una mela e sbucciatela. Tagliatela a fettine, le fettine a listarelle e le listarelle a dadini piccoli. Unite la mela al tonno. Lavate e asciugate 10-15 mirtilli. Lavate una decina di foglioline di menta. Asciugatela e sminuzzatela. Unite la mente e i mirtilli interi al tonno e alla mela. Aggiungete uno o due cucchiai di olio EVO e amalgamate il tutto. La nostra tartare di tonno, profumata e fresca, è pronta per essere servita. Per rendere la presentazione della tartare più simpatica la serviamo in piccoli barattoli di vetro.

Prendete il barattolo, ponete la tartare condita, la compattate un po’ e decorate con la menta fresca. A questo punto non resta che servirla e mangiarla. Se avete delle bacchette di legno, mettetele a tavola e provate a mangiare con quelle. Io lo trovo sfizioso. Buon appetito.

tartare

Pin It on Pinterest

Share This