Trofie con zucchine, gamberetti e pomodorini

Oggi voglia di semplicità, voglia di un piatto semplice che adoro preparare e ancor di più adoro mangiare. Un piatto che sa di estate e che unisce il sapore del mare con quello della nostra amata terra. Zucchine e gamberetti, un classico che non passa mai di moda. Le principesse di casa lo adorano e allora io non posso che accontentarle. Così ho deciso di prepararlo per pranzo. Per renderlo ancora più goloso, ho usato delle trofie fresche e in ultimo una manciata di pepe bianco. Il risultato un tripudio di profumi e sapori unici. Che ve ne sembra? Sono riuscito a catturare la vostra attenzione? Allora che aspettiamo, indossiamo i grembiuli e iniziamo a preparare questo primo.

gamberetti

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 zucchine piccole
  • 400gr di gamberi freschi
  • 6-8 pomodorini di stagione
  • 500gr di trofie fresche
  • 1 spicchio di aglio
  • ¼ bicchiere di vino bianco
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe bianco q.b.

 

Procedimento:

Lavate le zucchine e i pomodorini. Tagliate le zucchine a metà, nel verso della lunghezza e poi a rondelle di medio spessore. Dividete i pomodorini in quattro. Pulite i gamberetti, privateli della testa e del carapace e sciacquarli in acqua salata. Rosolate appena uno spicchio di aglio e aggiungete le zucchine. Lasciare rosolare per alcuni minuti a fuoco medio, quindi aggiungete i pomodorini. Cuocete per 5 minuti. Unite i gamberi e sfumate il vino bianco. Terminate la cottura a fuoco medio e regolando con sale e pepe a piacere. Lessate le trofie in abbondante acqua calda salata, scolatele e saltatele in padella con le zucchine e i gamberetti. Servite il piatto ben caldo.

Due consigli per rendere il piatto più goloso. Se vi piace potete tritare del prezzemolo fresco sul piatto prima di servirlo. Oppure potete usare un mix di pepe di diversa natura (nero, verde, bianco) e grattarlo al momento prima di portare il piatto in tavola. Buon appetito.

gamberetti

Trofie con asparagi, mandorle e polvere di caffè

Oggi vi propongo un primo davvero particolare, gustoso e invitante. Trofie con asparagi e mandorle. Il tocco finale è la polvere di caffè. Un azzardo? No, un tocco sfizioso. Questo è il periodo degli asparagi, quindi perché non approfittarne? Vogliamo realizzare insieme questa ricetta veloce? Mettetevi in grembiule e iniziamo.

image

Ingredienti per 4 persone:

  • 400gr di trofie fresche
  • 1 mazzetto di asparagi coltivati
  • 60gr di mandorle pelate
  • ¼ di cipolla bianca
  • olio EVO q.b.
  • polvere di caffè q.b.

 

imageProcedimento:

Lavate e pulite gli asparagi. Tagliate gli asparagi a rondelle. In una padella, rosolate la cipolla in olio EVO. Unite gli asparagi e continuate la cottura a fuoco medio. Aggiungete un po’ di acqua tiepida, per facilitare la cottura degli asparagi. Aggiungete le mandorle e mescolate. Regolate con il sale e terminate la cottura. Lessate le trofie in abbondante acqua salata. Scolate le trofie e saltatele in padella con gli asparagi. Servite le trofie su un piatto cosparso di polvere di caffè. Prima di servire cospargere la polvere di caffè anche sulle trofie. Buon appetito.

image

 

 

Trofie con zucchine, carote e pancetta

image

Ingredienti per 4 persone:

  • 500gr di trofie fresche
  • 3 zucchine medie
  • 1 carota media
  • 200gr di pancetta affumicata a dadini
  • ¼ bicchiere di vino bianco
  • olio EVO q.b.
  • cipolla q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

In una padella, tipo wok, rosolare la cipolla, finemente tritata, in olio. Aggiungete la pancetta a dadini e lasciar rosolare per pochi minuti. Aggiungere il vino bianco e lasciar evaporare. Lavare le zucchine e pelare la carota. Tagliare le zucchine a rondelle di medio spessore e grattugiare la carota alla julienne. Aggiungere le zucchine e la carota alla pancetta e cuocere a fuoco medio. Regolare con sale e terminare la cottura sempre a fuoco medio. Lessare le trofie fresche in abbondante acqua calda salata, scolarle e saltarle in padella con il sughetto di zucchine, carote e pancetta. Servire il piatto caldo e se di vostro gradimento con una spolverata di parmigiano reggiano.