Parmareggio e l’ABC della merenda dolce

Oggi voglio parlarvi di una grande novità firmata Parmareggio: l’ABC della merenda dolce. Si, avete capito bene, nasce in casa Parmareggio uno snack dolce che contiene il Parmigiano Reggiano e più precisamente un plumcake. Ma vediamo di scoprire qualcosa in più sull’azienda e sulle sue novità. Parmareggio è un’azienda che nasce nel 1983 a Montecavolo di Quattro Castella, tra le colline reggiane, zona d’origine del Parmigiano Reggiano, diventando in pochi anni leader mondiale nella produzione e commercializzazione del Parmigiano Reggiano.

Merenda dolce

L’innovazione e un’intensa attività di ricerca hanno permesso all’azienda, di sviluppare nuovi prodotti a base di Parmigiano Reggiano. Tra tutti i prodotti presenti sul mercato Parmareggio lancia la linea ABC della merenda, una linea di snack per bambini e ragazzi facile da portare in giro (scuola, palestra, tempo libero, escursioni). Fino ad oggi la linea constava di 4 tipologie tutte salate, da oggi si aggiunge anche una quinta scelta tutta dolce però. Avvalendosi della collaborazione e dell’esperienza dell’esperto di alimentazione e nutrizione Dott. Giorgio Donegani, Parmareggio ha creato una nuova merenda dolce, composta da un Plumcake prodotto con una ricetta esclusiva Parmareggio, e un frullato 100% frutta gusto pesca.

La dolce novità ha le stesse caratteristiche nutrizionali delle sue sorelle salate: bilanciando proteine, carboidrati e grassi si garantisce il giusto apporto energetico per sostenere in modo naturale e senza appesantire le attività di studio, gioco e sport dei ragazzi. Inoltre il Plumcake Parmareggio, è fonte di proteine, grazie all’esclusiva ricetta dolce che unisce le proteine del frumento alle “proteine nobili” del Parmigiano Reggiano ricche di tutti gli amminoacidi essenziali necessari al nostro organismo.

La presenza delle proteine nelle merende Parmareggio, migliora la capacità saziante della merenda, soddisfa il senso di appetito, distribuisce l’assunzione degli zuccheri e dell’energia in modo più regolare nel tempo. Per maggiori informazioni Parmareggio, sempre attenta ai piccoli consumatori, ha predisposto sul sito una sezione dedicata con i consigli del nutrizionista.  Un altro vantaggio della nuova merenda dolce di Parmareggio è che non va conservata in frigorifero. Si presenta in un pratico KIT, ideale da portare sempre con se: in borsa, nello zaino o nella sacca sportiva, per la merenda pomeridiana o come spuntino di metà mattina.

Mia figlia qualche giorno fa è tornata da scuola dicendomi: papà, papà puoi comprarmi la merenda dolce di Parmareggio? Il mio amico Federico la porta sempre e mi sembra buonissima. Allora mi sono informato e le ho comprato la nuova merenda della Parmareggio e lei ne è rimasta contenta, e come non avrebbe potuto, il plumcake è davvero delizioso.

Volevo anche ricordarvi che dal 21 gennaio 2018 Parmareggio lancia un nuovo spot televisivo con l’ABC della merenda dolce e con una simpatica promozione ‘A spasso nel tempo’ grazie alla quale, sarà possibile trovare in ogni confezione di ABC della merenda una ‘pallina rimbalzina’ dei Topolini in giro per il mondo. Le palline sono 9 tutte da collezionare e per i più fortunati sarà possibile chiudere la collezione con la decima pallina ‘rara’ e che si illumina al buio di Enzino in Jamaica. #ParmareggioParmareggio è attiva anche su Facebook con la pagina dei Topolini Parmareggio, con rubriche, ricette, nuovi prodotti, giochi e iniziative per tutti i fan dei Topolini.

 

Plumcake al caffè e cioccolato fondente

Il weekend è cucinare, il weekend è liberare a fantasia in cucina. Nel weekend sono più libero e posso dare sfogo alla mia creatività. Oggi vi propongo un plumcake davvero invitante. La ricetta l’avevo vista sulla rivista mensile della COOP che leggo sempre: FiorFiore in Cucina. Così ho apportato qualche piccola modifica e l’ho realizzata. Credetemi è irresistibile. Ottimo per la prima colazione, una carica unica. Il mix tra caffè e cioccolato fondente è davvero unico. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce con me? Indossiamo il grembiule e iniziamo.

 

Ingredienti:

  • 200gr di farina integrale
  • 200gr di farina 00
  • 150gr di caffè ristretto
  • 1 cucchiaio di caffè in polvere
  • 150gr di zucchero di canna integrale
  • 3 uova
  • 125gr di burro
  • 150gr di gocce di cioccolato
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

Preparate il caffè ristretto. Io ho usato una moka grande ma credo che con un paio di moka da due tazze siete a cavallo. Lasciate raffreddare il caffè e intanto iniziamo la preparazione. Prendete le uova e mixatele per 2-3 min. Potete farlo con uno sbattitore elettrico o se avete un robot da cucina, usate quello. Unitelo zucchero di canna integrale e continuata a mixare per 2 min. Credetemi lo zucchero di canna integrale e davvero unico, profumatissimo. Non spaventatevi, lo zucchero di canna integrale colorerà di marrone tutto il vostro impasto. Unite il burro fuso continuate a miscelate per qualche minuto. Aggiungete il caffè ristretto tiepido e miscelate ancora. Pesate le farine. Unite il lievito, il caffè in polvere, la vanillina e il sale. Aggiungete il tutto nel mix e continuata a impastare.

Dovete ottenere un composto setoso di consistenza semi liquida. Prendete le gocce di cioccolato, tenetene da parte 20 grammi per la decorazione. Aggiungete le gocce all’impasto e mescolate. Prendete uno stampo a cassetta per plumcake e rivestitelo di carta da forno. Versate il composto all’interno dello stampo. Sistemate sulla superficie del composto la restante parte delle gocce di cioccolato come decorazione. Cuocere in forno statico 180°C per circa 40 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare nello stampo per 10 min, quindi staccate il plumcake e lasciate raffreddare su una piatto. Servite a temperatura ambiente o leggermente tiepido. Buon divertimento.

caffè

Plumcake con uva e cannella

Settembre, fine estate, tempo di vendemmia, tempo di uva. Il nostro bel Paese è famoso anche per la varietà dei suoi vitigni pregiati e per gli ottimi vini che da questi vengono fuori. Insomma settembre mese dell’uva. Torno a casa e trovo un cestino di uva nera, acini grossissimi, dolci e corposi al palato. Mangiarla era un piacere ma ho pensato che sarebbe stata benissimo in un dolce.

Allora ho chiamato il mio amico Christian, bravissimo nel realizzare i dolci, e abbiamo deciso che un plumcake sarebbe stato ottimo con l’uva all’interno. Così lui mi ha consigliato di provare la sua ricetta del plumcake. Potevo mai deludere un amico come lui? Ovviamente no, e allora mi sono messo e ho realizzato l’impasto da lui consigliato con delle piccole modifiche. Invece della vanillina, per rendere il plumcake più sfizioso ho aggiunto la cannella. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce con me? Forza, indossiamo il grembiule e iniziamo.

 

Ingredienti:

  • 260gr di farina
  • 150gr di zucchero
  • 2 uova
  • 100gr di olio di mais
  • 120mL di latte
  • 300gr di uva
  • 1 bustina di lievito
  • cannella q.b.
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

Lavate l’uva e separatene gli acini. Tagliate ogni acino in due e privatelo dei semi. Ponete gli acini in frigo fino al momento dell’uso. Prepariamo la base del plumcake. Prendete le uova, unite lo zucchero e mixate per 2-3 min. Potete farlo con uno sbattitore elettrico o se avete un robot da cucina usate quello. Unite l’olio e il latte e continuate a miscelare per qualche minuto. Pesate la farina, unite il lievito, il sale e una generosa manciata di cannella. Aggiungete il tutto nel mix e continuate a impastare. Dovete ottenere un composto setoso di consistenza semi liquida. Prendete dal frigo l’uva. Aggiungete un paio di cucchiai di farina e mescolate. Questo servirà per evitare che gli acini scendano servo il basso nello stampo ma rimangano sospesi nell’impasto.

Unite gli acini di uva all’impasto, mescolate a mano in modo da incorporare con cura. Prendete uno stampo a cassetta, imburrate e infarinate. Versate il composto all’interno dello stampo. Sistemate sulla superficie del composto alcuni acini di uva, come decorazione. Cuocere in forno statico 180°C per circa 50min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare nello stampo per 15min, quindi staccate il plumcake e ponetelo su un piatto. Servite a temperatura ambiente o leggermente tiepido. Buon divertimento.

uva

Plumcake carote e pesche

La creatività non è sempre frutto di una sola persona. Ore 17 di qualche giorno fa, arriva una telefonata, è il mio amico Christian che oramai è un abitué di questo blog per il suo supporto nella realizzazione dei miei dolci. La telefonata inizia subito dicendo: Mauro, avevo pensato a un dolce da fare nel pomeriggio, che ne dici di carote e pesche? Mah, li per li non mi aveva convinto, ma poi mi sono detto, proviamolo. Così, mentre eravamo ancora al telefono, io e la mia piccola assistente Gaia, ci siamo messi all’opera. Abbiamo così realizzato, in contemporanea e a 6 mani, un plumcake carote e pesche, noi in Puglia e lui in Veneto. È stato un pomeriggio divertente e il risultato è stato davvero sorprendente. Un mix perfetto per un plumcake da gustare in ogni momento della giornata. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce? Indossiamo il grembiule e iniziamo. Forza, fidatevi non ne ve ne pentirete e vi chiederanno di bissare come è successo a noi.

IMG_9105

Ingredienti:

  • 250gr di farina di farro
  • 150gr di carote
  • 50gr di mandorle
  • 150gr di zucchero
  • 2 uova
  • 100gr di olio di mais
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone (la scorza)
  • 3 pesche noci o gialle
  • granella di zucchero q.b.

IMG_9106Procedimento:

Lavate e sbucciate le carote. Tagliatele a tocchetti e ponetele in un robot da cucina. Lavate un limone, recuperate la scorza evitando di prendere la parte bianca. Mettete la scorza insieme alle carote. Unite lo zucchero, le uova e le mandorle e tritate a media velocità. Unite l’olio di semi e mescolate. Aggiungete la farina, il lievito e mescolate fino a ottenere un impasto fluido ma non liquido. Lavate e sbucciate tre pesche. Due tagliatele a tocchetti e unitele all’impasto del plumcake. L’ultima tagliatela a fette e tenetela da parte. Oliate e infarinate uno stampo a cassetta per plumcake. Versate il composto al suo interno. Sistemate sulla superficie le fette di pesca e decorazione con la granella di zucchero. Cuocere in forno statico 180°C per circa 30-40 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare, e servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

pesche

Plumcake mandorle e basilico

Ore 12, sabato, location campagna. Dopo la mattinata in giro tra parucchiere e saluti vari, mi chiedono di preparare il pranzo. Inizio, penso al primo ma poi mi rendo conto che non c’è un dolce per fare merenda nel pomeriggio o colazione domenica mattina. Idea, facciamo un plumcake. Un plumcake ci sta sempre bene. Mi guardo in torno, mandorle a km zero, trovate, uova appena raccolte, trovate e poi? Modalità creatività ON. Idea? Ci mettiamo il basilico? Un azzardo, no forse no. Proviamoci. Il resto della comitiva mi guarda perplessa, non sono convinti. Ma io non mi sono fatto influenzare. Il risultato, devo ammetterlo, ha sorpreso anche me. Un mix perfetto di sapori e profumi. Il plumcake ha conquistato tutti. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce diverso dal solito? Indossiamo il grembiule e iniziamo. Forza, fidatevi non ne resterà nemmeno una briciola.

mandorle

 

Ingredienti:

  • 400gr di farina
  • 150gr di mandorle
  • 20gr di basilico fresco
  • 250gr di zucchero
  • 3 uova
  • 180gr di olio di mais
  • 200mL di latte di mandorle
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

IMG_8430Procedimento:

Lavate e asciugate le foglie di basilico. Ponetele in un robot da cucina, unite lo zucchero e le mandorle e tritate. In questo modo lo zucchero assorbirà gli olii essenziali delle mandorle e del basilico. Unite le uova, il latte di mandorle, l’olio di semi e mescolate. Aggiungete la farina, il lievito e la vanillina e mescolate fino a ottenere un impasto fluido ma non liquido. Oliate e infarinate uno stampo a cassetta per plumcake. Versate il composto al suo interno. Sistemate sulla superficie alcune mandorle, come decorazione. Cuocere in forno statico 180°C per circa 30-40 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare, e servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

mandorle

Plumcake al profumo di estate

Nulla è meglio dei prodotti freschi di stagione e a km zero. In questi giorni sono venuti i miei suoceri e ci hanno portato i frutti della campagna. C’era di tutto in quella cassetta: zucchine, fiori di zucchina, insalata, albicocche e ciliegie. Secondo voi potevo restare fermo con tutta questa roba freschissima e di eccezionale qualità? Ovviamente no. Vediamo un po’: che ne dite di un plumcake salato che sa di estate? Profumato, fresco e gustoso? Un plumcake con zucchina, frutta secca, formaggio piccante e un tocco fresco di menta. Vi va di provarlo con me? Fidatevi non vi pentirete della scelta di seguirmi in questa ricetta. Allora mettiamo il grembiule e iniziamo subito.

IMG_8085

Ingredienti:

  • 250gr di farina ai cereali
  • 400gr di zucchina di stagione
  • 20 fiori di zucchina
  • 100gr di nocciole
  • 50 gr di mandorle
  • 150gr di formaggio Auricchio piccante
  • 100mL di latte di soia
  • 50gr olio EVO
  • ½ bustina di lievito per focacce
  • 2 uova
  • menta fresca q.b.

 

IMG_8090Procedimento:

Riscaldate il forno a 180°C. Pulite la zucchina, privatela di testa e coda, tagliatela a tocchetti. Cuocete la zucchina con un filo di olio. Regolate con sale. Lasciate che la zucchina non si sfaldi, deve cuocersi ma non diventare una purea. Pulite i fiori di zucchina, privateli del gambo e tagliateli a metà nel senso della lunghezza. Tritate, grossolanamente, le nocciole e le mandorle. Tagliate a cubetti l’Auricchio piccante. In una coppa, unite le uova con l’olio e il latte di soia. Amalgamate, con un frustino, fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete la farina, il lievito e mescolate. Unite la frutta secca, la zucchina, un pizzico di sale e il formaggio. Mescolate per bene il tutto. Unite i fiori di zucca crudi e delle foglie di menta fresca tagliuzzate. Oliate uno stampo a cassetta, versate il composto e sistemate sulla superficie qualche fiore di zucca lasciato da parte per decorare. Cuocere in forno statico per circa 20-25min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti nel loro interno, non ne esce asciutto. Trascorso il tempo, estraete il plumcake dal forno e lasciatelo raffreddare completamente. Servitelo tiepido. Buon divertimento.

plumcake

Plumcake di pastiera di Jacopo Mariutti

Buondì a tutti e Felice Pasqua. Oggi non vi propongo una mia ricetta, ma sono solo un operatore che fedelmente riporta la ricetta (un plumcake al sapore di pastiera) di un grande food blogger che seguo con interesse e ammirazione: Jacopo Mariutti e il suo splendido sito “le farfalle nello stomaco”.

image1(1)

Perché vi chiederete? Mah semplicemente perché mi piaceva molto la sua ricetta, la sua idea e non potevo non realizzarla dando onore al merito a chi l’aveva realizzata. Qualche giorno fa, navigando in rete mi sono imbattuto nella sua ricetta e non ho resistito, ho preso carta e penna, annotato e comprato gli ingredienti per realizzarla. Si tratta di un’idea davvero originale, una rivisitazione della classica pastiera, racchiusa però in un plumcake.image3(1) Vi starete chiedendo se davvero si può fare. Si, si può fare e Jacopo ce lo ha dimostrato. Io ho seguito fedelmente la sua ricetta e come potete vedere il risultato è stato davvero sorprendente. Mentre lo realizzavo, mi sono inebriato con il profumo dei canditi (cedro e arancia), con quello della ricotta fresca di pecora, con l’aroma di fiori d’arancio. Insomma sembrava proprio di essere a preparare una pastiera a regola d’arte. Invece alla fine unito al ripieno di ricotta, uova, canditi, grano e aromi, il lievito e la farina e ho messo tutto in uno stampo a cassetta. Allora che ne pensate? Perché non provate a realizzarlo anche voi? Vi assicuro che ne resterete contenti. Dai provateci come ho fatto io. Seguite tutte le indicazioni e in consigli di Jacopo:  http://www.lefarfallenellostomaco.com/2016/03/plumcake-al-profumo-di-pastiera.html. Buon divertimento e ancora Buona Pasqua.

image2(1)

 

Plumcake salato alla zucca

Che ne dite di un plumcake salato? Di solito quando si parla di plumcake uno pensa subito ad un dolce, buono e soffice, magari per una merenda o una prima colazione. Beh, ci si sbaglia, un plumcake salato ha il suo perchè ed è ugualmente buono, magari per uno spuntino di mezza mattina, una merenda salata o una serata tra amici. Una ricetta interessante, una variante dall’incredibile profumo di autunno, questa che mi accingo a proporvi. Un connubio di sapori: la zucca, la frutta secca, le farine e il formaggio, che fanno di questo plumcake salato una vera delizia per il palato. Vi va di provarlo con me? Vi va di lasciarvi inebriare dal suo profumo? Allora mettete il grembiule, rimboccatevi le maniche e iniziamo subito.

image2(1)

Ingredienti:

  • 100gr di farina integrale
  • 100gr di farina ai cereali
  • 400gr di zucca
  • 100gr frutta secca tritata (anacardi, mandorle, nocciole e noci)
  • 100gr di formaggio Auricchio
  • 100mL di latte di soia
  • 50gr olio EVO
  • ½ bustina di lievito per focacce
  • 2 uova
  • semi di girasole q.b.
  • rosmarino fresco q.b.

image1(1)Procedimento:

Riscaldare il forno a 180°C. Pulite la zucca, privatela di semi e scorza, tagliatela a tocchetti. Cuocere, in padella, con un filo di olio e qualche rametto di rosmarino. Regolate con sale. Lasciate che la zucca non si sfaldi, deve restare soda. In una coppa, unite le uova con l’olio e il latte di soia. Amalgamate, con un frustino, fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete le farine, il lievito e amalgamate. Unite la frutta secca, tritata grossolanamente, la zucca e il formaggio tagliato a dadini. Mescolate per bene il tutto. Oliate uno stampo a cassetta, versate il composto e cospargetelo dei semi di girasole e di un po’ di rosmarino fresco. Cuocere in forno statico per circa 20-25min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti nel loro interno, non ne esce asciutto. Trascorso il tempo estraetelo dal forno e lasciatelo raffreddare completamente. Servire il plumcake tiepido o freddo. Buon divertimento.

plumcake salato