Polenta Valsugana: non chiamatela solo polenta

Oggi voglio parlarvi della polenta Valsugana. La polenta Valsugana, brand storico leader sul mercato, negli ultimi anni ha subito un percorso di rinnovamento. Questo ha portato non solo a dimostrare la versatilità del prodotto con nuove ricette veloci e versatili, ma anche al lancio, sul mercato, di nuovi prodotti oltre alla polenta classica. Infatti, oltre alla Classica (gialla) oggi abbiamo la 100% Integrale (ricca di fibre), la 5 Cereali (con mais, riso, grano saraceno, quinoa, amaranto) e la Bianca (per i palatti più raffinati).

Molti di voi forse non sanno che la polenta non è solo la base dei classici piatti a base di carne e formaggi come nella migliore delle tradizioni. La polenta Valsugana è molto ma molto di più. Oggi, scopriremo un mondo di modi e di ricette che hanno come base la polenta Valsugana. Iniziamo con lo sfatare un falso mito: la polenta non è un alimento calorico e poco digeribile. Infatti, 100 gr di polenta contengono solo 1,2 % di grassi. Inoltre chi dice che la polenta può essere usata solo nelle stagioni fredde? La polenta, proprio per la sua versatilità, può essere usata in tutte le stagioni e come base per migliaia di ricette salate e dolci. Si avete capito bene, sia per piatti salati che per ricette dolci.

Inoltre la polenta Valsugana è rapida e veloce da preparare, cuoce in solo 8 min. Polenta ValsuganaIn più è super versatile e potete prepararla e presentarla in vari modi: stick, cubetti, fette, e molti altri, basta che liberiate la fantasia. Ottima come piatto unico, la polenta Valsugana è anche buonissima per preparare piccoli antipastini, cene veloci o deliziosi dessert. Insomma la polenta Valsugana è davvero versatile e può essere un vostro alleato per preparare una cena all’ultimo minuto o un aperitivo al volo con gli amici. Oggi voglio proporvi una delle tante, tantissime, ricette che sono presenti sul sito.  Per incuriosirvi sulla versatilità della polenta in ogni piatto ho scelto una ricetta dolce:

Creme brulee di polenta e cacao

Ingredienti per 8 porzioni:

  • 90 gr di Polenta Valsugana Rapida
  • 60 gr di latte
  • 200 gr di panna
  • 170 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 30 gr di cacao amaro
  • 1 arancia
  • 30 gr di zucchero di canna

Polenta Valsugana

Procedimento:

– Aromatizzate il latte con la buccia grattugiata dell’arancia, unite lo zucchero e 100 g di panna, poi portate a bollore

– Unite la farina di mais e mescolate.

– Appena riprende il bollore aggiungete il cacao. Cuocete per 8 minuti mescolando.

– Allontanate dal calore, incorporate la panna rimasta e i tuorli e mescolate.

– Versate la crema nelle cocottine e ponete in frigo per 2 ore.

– Prima di servire, cospargere la crème brûlée con lo zucchero di canna e infornate a 200°-220° con funzione grill per 4-6 minuti, il tempo necessario a far dorare lo zucchero.

Cosa ne pensate? Ottima vero? Io ho già comprato tutto il necessario per realizzarla e voi? Cosa aspettate? Andate sul sito e spulciate tra le tante ricette e scegliete quella che più fa per voi. Polenta Valsugana, non chiamatela solo polenta. #polentavalsugana

Pannacotta ai mirtilli

Oggi vi propongo un dessert al cucchiaio fresco, goloso e invitante. La pannacotta. La abbiniamo alla marmellata di frutti di bosco, mirtilli freschi e granella di nocciole o cocco. Che ve ne pare? Vi va di provarla insieme? Indossiamo il grembiule e diamoci da fare.

image2

Ingredienti:

  • 500mL di panna fresca da montare
  • 200mL di latte
  • 50gr di zucchero
  • 10gr di gelatina a fogli
  • 1 bustina di vanillina
  • bacche di anice stellato q.b.

per decorare:

  • 100gr di mirtilli freschi
  • marmellata di frutti di bosco q.b.
  • granella di nocciole q.b.
  • granella di cocco q.b.

image3Procedimento:

Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10min. In un pentolino versate la panna fresca e portatela quasi a bollore, unire il latte, la vanillina e l’anice stellato. Aggiungete lo zucchero e mescolare. Unite i fogli di gelatina e continuate a mescolare a fuoco spento. Lasciate raffreddare per almeno un’oretta a temperatura ambiente. Quando la pannacotta sarà fredda, versatela negli stampi. Io ho usato dei bicchieri da acqua trasparenti e li ho inclinati leggermente. Lasciate compattare la pannacotta in frigo per almeno 3-4ore prima di servirla. Una volta che la pannacotta sarà pronta, potremo decorarla e servirla. Spalmate la marmellata sulla superficie della pannacotta. Cospargete la granella di nocciole o di cocco sulla marmellata e infine mettete i mirtilli freschi. La nostra pannacotta è pronta per essere gustata. Buon divertimento.

image1

Pannacotta alle fragole

image

Ingredienti:

  • 500mL di panna fresca da montare
  • 200mL di latte
  • 80gr di zucchero
  • 12gr di gelatina a fogli
  • 1 bustina di vanillina
  • 150gr di fragole fresche

per decorare:

  • 100gr di fragole fresche
  • 20gr di aceto balsamico

imageProcedimento:

In una coppa con acqua fredda, ammollare i fogli di gelatina. Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti. Ponetele in un pentolino con circa 20mL di acqua e fatele bollire, mescolando di tanto in tanto. Lasciate che si formi una crema con pezzetti di fragole dentro, quindi togliete dal fuoco. In un pentolino versate la panna fresca e portatela quasi a bollore, unire il latte e la vanillina. Aggiungete lo zucchero e mescolare. Unite i fogli di gelatina e continuate a mescolare. A questo punto, aggiungete le fragole e mescolate a fuoco spento. Lasciate raffreddare per almeno un’oretta a temperatura ambiente. Quando la pannacotta sarà fredda, versatela negli stampi. Lasciate compattare la pannacotta in frigo per almeno 3-4ore prima di servirla. Per smorzare il dolce della pannacotta e delle fragole ho deciso si servirla con una riduzione di fragole e aceto balsamico. Nell’attesa che sia pronta la pannacotta, prepariamo la riduzione. Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti. Prendete un pentolino e mettete le fragole con 10mL di acqua. Portate a bollore e girate di tanto in tanto. Frullate le fragole con l’aiuto di un minipimer. Aggiungete l’aceto balsamico e lasciate ridurre di volume fino a densità desiderata. Lasciate raffreddare. Una volta che la pannacotta sarà pronta, potrete servirla decorando il piatto con la riduzione e aggiungendo delle fragole fresche. Buon divertimento.

image

 

Pandoro

Oggi vi propongo una sfida, almeno per me lo è stata. Non mi reputo un pasticcere, ne uno chef, sono solo pervaso dalla passione per la cucina. Siamo a Natale e un cosa c’è di meglio se non provare a fare un pandoro a casa? L’impresa è impegnativa, 10-11h di lavoro, ma vi assicuro che il risultato può ricompensarvi della fatica spesa. Allora? Che ne dite, ci proviamo insieme? La ricetta mi è stata data dalla mia amica e collega Maria Laura, brava sul lavoro come in cucina, prevede vari step di lievitazione, iniziamo.

image

Ingredienti:

  • 400gr di farina manitoba (farina di grano tenero 0)
  • 120gr di zucchero
  • 5 tuorli
  • 1 uovo intero
  • 200gr di burro
  • 25gr di lievito di birra
  • 1 bustina di vanillina
  • 100mL di panna fresca
  • 1 scorza grattugiata di un limone
  • 1 pizzico sale
  • zucchero a velo

Procedimento:

In una coppa, sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida, aggiungere un tuorlo d’uovo, 30gr di farina e un cucchiaio di zucchero. Mescolate gli ingredienti con un frustino a mano e lasciare lievitare per 2h coperto da un canovaccio. Pesare metà della restante farina e dello zucchero, porli in un’impastatrice (bimby, planetaria), aggiungere 3 tuorli d’uovo, 50gr di burro, un pizzico di sale e l’impasto che ha lievitato per 2h. Impastare energicamente fino a ottenere un composto setoso, se risulta troppo appiccicoso, aggiungete un altro po’ di farina. Porre il composto in una coppa, coprire con un canovaccio e lasciar lievitare per 2h. Unire la restante farina e lo zucchero nella impastatrice, insieme al tuorlo rimasto e all’uovo intero. Aggiungere il composto lievitato e impastare energicamente. Aiutarsi con l’aggiunta di altra farina se il composto risultasse troppo appiccicoso. Porre in una coppa e lasciar lievitare per altre 2h. Porre la massa nella impastatrice, unire la scorza grattugiata di un limone, la vanillina, e la panna fresca. Impastare. Siamo pronti per iniziare la sfogliatura della pasta. Prendere un tavoliere o spianatoia, cospargerlo di farina e stendere la pasta fino a ottenere un rettangolo. Disporre sulla pasta il burro residuo a fettine, ripiegare la sfoglia in tre e stendere nuovamente. Ripetere l’operazione altre due volte (stendere, ripiegare in tre). Lasciare riposare la pasta per 45min coperta da un canovaccio. Riprendere la massa, stenderla sul tavoliere, ripiegare in tre. Ripetere l’operazione tre volte e lasciar riposare per 45min. Siamo pronti per riempire lo stampo del nostro pandoro con il composto lavorato. Io ho usato uno stampo da 500gr e 3 stampini piccoli (in alternativa si po’ usare uno stampo grande da 750gr). Imburrare e infarinane gli stampi, disporre il composto, compattarlo bene in modo che non superi metà della capienza dello stampo. Lasciare lievitare per circa 30-60min, o fino a che la massa non abbia raggiunto il bordo dello stampo. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 25-30min, per gli stampini piccoli, 45-60min per lo stampo grande. Sfornare, lasciare raffreddare su una gratella.

image

Una volta freddo, cospargere con zucchero a velo. Buon divertimento e Buon Natale. Un paio di consigli, durante tutta la lavorazione vi serviranno più di 400gr di farina, tra aggiunte per rendere l’impasto meno appiccicoso, spianatoia e stampi, ho stimato che ne userete circa 600gr. Durante le fasi di crescita, per evitare sbalzi eccessivi, vista la temperatura esterna, ho lasciato lievitare in forno a circa 28-35°C, e mi sono spinto a 50°C per l’ultima lievitazione in stampo. Buon lavoro.

Cupcake alla zucca con ganache al cioccolato

Cosa posso dirvi, quest’anno mi sono letteralmente innamorato della zucca, che ci posso fare? Mi chiedo: come ho fatto in tutti questi anni a stare senza? Sono stato davvero uno sciocco a sottovalutare questo grande ortaggio davvero versatile, buono in tutte le salse. Oggi vi preparo il cupcake, la zucca ancora una volta regina della ricetta, ma li rendo golosi con una decorazione al cioccolato. Ideali dolcetti mono porzione come dessert per cene, pranzi o semplicemente da gustare quando si ha voglia di una pausa dolce.

image

Ingredienti:

  • 230gr di farina
  • 250gr di zucca pulita
  • 120gr di zucchero
  • 110gr di burro
  • 2 uova
  • ½ bustina di lievito
  • radice di zenzero q.b.

per la ganache:

  • 100gr di cioccolato fondente
  • 200gr di cioccolato al latte
  • 150gr di panna fresca

imageProcedimento:

Iniziamo dalla ganache al cioccolato, questa va preparata almeno 12h prima di utilizzarla per lasciare che abbia la giusta consistenza per essere lavorata. Tritate finemente il cioccolato, io ho usato cioccolato fondente e quello a latte questa volta, per rendere la ganache meno amara e più appetibile dai bambini. In un pentolino, versare la panna, riscaldare facendole raggiungere un leggero bollore, quindi togliere il pentolino dal fornello. Aggiungere il cioccolato tritato e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, a bassissima velocità, amalgamate il cioccolato e la panna fino a ottenere un composto liscio. Lasciare raffreddare per tutta la notte a temperatura ambiente. Al momento di utilizzarla, se troppo compatta ammorbirla con una spatola su un tagliere. Pulire la zucca, tagliarla a dadini, metterla in una coppa e cuocerla al vapore in microonde per 10-12min. Una volta cotta, frullarla con l’aiuto di un minipimer a immersione per ottenere una crema. In una coppa pesare e setacciare la farina, unire il lievito. In un’altra coppa rompere le uova, unire lo zucchero e il burro ammorbidito a temperatura ambiente e grattugiare della radice di zenzero. Mescolare il tutto con l’aiuto di uno sbattitore elettrico. Aggiungere la zucca frullata, e continuare a mescolare. Incorporare la farina e il lievito, e mescolare con lo sbattitore. Prendere una teglia per cupcakes, inserire i pirottini negli stampi, versare il composto per non più di 2/3 della loro capienza. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 20-25min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti nel loro interno, non ne esce asciutto. Lasciare raffreddare i cupcakes per 10min all’interno della teglia e poi all’esterno. Una volta freddi decorarli con la ganache al cioccolato servendovi di una saccapoche. Buon divertimento.

image

Pannacotta alla vaniglia su base croccante

Oggi prepariamo la pannacotta, dolce al cucchiaio semplice e gustoso. Per renderlo più sfizioso vi propongo una variante alla vaniglia su un letto croccante di corn flakes.

IMG_6432

Ingredienti:

  • 500mL di panna fresca da montare
  • 200mL di latte
  • 80gr di zucchero
  • 12gr di gelatina a fogli
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100gr di corn flakes
  • 50gr di nocciole tritate
  • 3 cucchiai di miele

per decorare:

  • marmellata o gelatina di lamponi
  • lamponi freschi

Procedimento:

In una coppa con acqua fredda, ammollare i fogli di gelatina. In un pentolino versate la panna fresca e portatela quasi a bollore, unire il latte e i semi della bacca di vaniglia. Aggiungere lo zucchero e mescolare. Unire i fogli di gelatina e continuare a mescolare. Lasciare raffreddare per almeno un’oretta. Nell’attesa prepariamo la base della nostra pannacotta croccante. In una coppa tritare con le mani i corn flakes, aggiungere le nocciole tritate e il miele. Amalgamare il tutto. A questo punto possiamo fare mini porzioni oppure una pannacotta unica. Io le ho realizzate entrambe. Versare il croccante in mini stampini e in uno stampo per torta con cerniera. Compattare il croccante sul fondo degli stampi. Attendere che la pannacotta sia fredda e quasi compatta prima di versarla negli stampi, altrimenti se troppo calda o liquida ammollerebbe la base croccante. Lasciare compattare la pannacotta in frigo per almeno 3-4ore prima di servirla. Per renderla più golosa io l’ho decorata con una marmellata di lamponi e lamponi freschi. Voi potete usare qualsiasi cosa. Buon divertimento.

IMG_6419

Cupcakes con ganache al cioccolato bianco

Oggi prepariamo dei cupcake diversi da quelli che vi ho preparato nei mesi scorsi. Diversa è la base, se pur sempre al cioccolato, diversa la decorazione, una ganache al cioccolato bianco.

image

Ingredienti:

  • 100gr di farina
  • 150gr di zucchero
  • 70gr di cioccolato fondente
  • 50gr di cacao amaro in polvere
  • 125gr di burro morbido (temperatura ambiente)
  • 125mL di latte
  • 1 uova
  • 1/2 bustina di lievito

per la ganache al cioccolato:

  • 400gr di cioccolato bianco
  • 200mL di panna fresca da montare

 

imageProcedimento:

In un pentolino, sciogliere a fuoco lento il burro e il cioccolato fondente, aggiunge lo zucchero e il latte, continuare a mescolare senza mai far bollire. Una volta che tutto si è sciolto, lasciare raffreddare a temperatura ambiente. In una coppa mescolare la farina e il cacao setacciati, aggiungere il lievito e l’uovo e iniziare a mescolare. Unire il cioccolato tiepido e con l’aiuto di un frustino a mano o di uno sbattitore elettrico, mescolare il tutto per ottenere un composto omogeneo. Prendere una teglia per cupcakes, porre negli incavi i pirottini in carta e versare l’impasto per circa 2/3 della loro capienza. Cuocere in forno statico preriscaldato a 160°C per circa 20min o fino a quando inserendo uno stuzzicadenti nel loro interno quest’ultimo ne esce asciutto. Lasciare raffreddare all’interno della teglia per circa 10min e per circa 15min fuori dalla teglia. Una volta freddi decorare i cupcakes con la ganache al cioccolato bianco preparata almeno 12ore prima. Tritate finemente il cioccolato bianco. In un pentolino versare la panna e riscaldare facendole raggiungere un leggero bollore, quindi togliere il pentolino dal fornello. Aggiungere il coccolato tritato e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, a bassissima velocità, amalgamate il cioccolato e la panna fino a ottenere un composto liscio. Lasciare raffreddare per tutta la notte a temperatura ambiente e poi riporla in frigo fino al suo utilizzo. Al momento di utilizzarla, se troppo compatta ammorbirla con di una spatola su un tagliere. Con l’aiuto di una saccapoche e dei vari beccucci, decorare i cupcakes a piacere, e secondo la tecnica che più vi piace. Buon divertimento.

Cheesecake al cioccolato

Per gli amanti della “barretta del buon umore” oggi prepariamo una variante, tutta al cioccolato, della classica cheesecake.

IMG_4105

Ingredienti:

  • 400gr di biscotti secchi
  • 230gr di burro fuso
  • 5 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 50 gr di cacao amaro
  • 600gr di formaggio fresco (philadelphia, ricotta, mascarpone, robiola)

 

Per la ganache al cioccolato:

  • 400gr di cioccolato gianduia
  • 200mL di panna fresca da montare

 

Procedimento:

In una coppa, tritare, in maniera irregolare, i biscotti secchi (io ne ho provati diversi ma quelli che più mi piacciono per la base sono di Digestive). Aggiungere il burro fuso, 10gr di cacao amaro e mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo. Prendere una teglia, rivestirla di carta da forno e versare l’impasto, sistemandolo con le mani fino a ottenere una base compatta della torta. In un’altra coppa, mescolare le uova, lo zucchero, il restante cacao amaro e la vanillina. Unire il formaggio fresco (io preferisco usare 50% di ricotta e 50% di philadelphia) e mescolare il tutto, con l’aiuto di un frustino a mano o di uno sbattitore elettrico, fino a ottenere un impasto omogeneo. Versare l’impasto sulla base e cuocere in forno preriscaldato (ventilato 170°C o elettrico 180°C) per circa 30-40min. Fare raffreddare la torta, prima di decorarla con la ganache al cioccolato (preparata almeno 12ore prima). Tritate finemente il cioccolato (questa volta ho usato il cioccolato gianduia, ma potete usare il cioccolato che preferite, bianco o fondente). In un pentolino versare la panna e riscaldare facendole raggiungere un leggero bollore, quindi togliere il pentolino dal fornello. Aggiungere il cioccolato tritato e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, a bassissima velocità, amalgamate il cioccolato e la panna fino a ottenere un composto liscio. Lasciare raffreddare per tutta la notte a temperatura ambiente. Al momento di utilizzarla, se troppo compatta ammorbirla con di una spatola su un tagliere. Con l’aiuto di una saccapoche e dei vari beccucci, decorare la cheesecake come più vi piace. Buon divertimento.