Costolette di agnello al miele su crema di piselli

Tutti quelli che mi seguono sanno che non sono un grande amante dei secondi piatti a base di carne, ma ogni tanto provo a realizzare qualcosa di sfizioso.  Oggi avevo delle costolette di agnello e volevo trovare un modo diverso per cucinarle. Così, mentre mi accingevo a cucinarle mi è venuta questa idea. Costolette infarinate, scottate in padella e passate in forno con il miele. Per completare il piatto, ho servito le costolette su un letto di crema di piselli. Un piatto davvero facile da preparare, dove il gusto deciso dell’agnello incontra la dolcezza del miele e dei piselli. Che ne dite? Vorreste provare a realizzarle insieme a me? Vi assicuro che non ve ne pentirete. Allora indossate i grembiuli e iniziamo.

image5

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 costolette di agnello
  • 300gr piselli primavera
  • farina q.b.
  • miele millefiori q.b.
  • olio EVO q.b.
  • burro q.b.
  • sale q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

 

image3(1)Procedimento:

Riscaldate il forno a 200°C. Prendete le costolette, passatele in farina. Scottate le costolette in una padella con il burro. Lasciate che si dorino appena da entrambi i lati. Ponete le costolette in una padella da forno. Salatele, e oliatele da ambo in lati. Cospargetele con il miele da entrambi i lati. Terminate la cottura in forno per 20 minuti. Prepariamo ora la crema di piselli. Prendete i piselli e cuoceteli in microonde per 10 minuti al massimo della potenza. Una volta cotti, salateli appena e poneteli nel boccale di un mix a immersione. Frullateli con un cucchiaio di olio fino a ottenere una crema setosa. Siamo pronti per servire il nostro piatto. Ponete la crema sul fondo di un piatto. Sistemateci sopra due costolette appena fornate e ben dorate. Decorate il piatto con la glassa di aceto balsamico. Buon appetito.

agnello

Gamberoni con mela e speck

I gamberoni sono davvero ottimi, io li adoro. Sono ottimi in tutte le salse, piastrati, al forno, in casseruola, con la pasta. Oggi però ve li propongo in una veste diversa. Li facciamo in camicia di mela verde e speck. Ottimi come antipasto: fresco, gustoso, profumato. Un piatto in cui il profumo del mare incontra due sapori della terra: l’aspro della mela verde e l’aromatico e affumicato dello speck. Vi assicuro che il connubio è davvero unico. A dare il tocco finale la glassa di aceto balsamico. La prima volta che li ho realizzati mia moglie ha storto un pò il naso, ma giusto il tempo di assaggiarli, poi se ne è innamorata anche lei. Ho stimolato la vostra curiosità? Pronti a provare a realizzare questo piatto veloce e dal sicuro successo? Allora diamoci da fare e i vostri commensali vi ringrazieranno.

image5

Ingredienti per 2 persone:

  • 10 gamberoni freschi
  • 10 fette di speck
  • ½ mela verde Granny Smith
  • glassa di aceto balsamico
  • sale q.b.

image4(2)Procedimento:

Pulite i gamberoni, eliminando le teste. Lavate sotto acqua corrente. In una pentola fate bollire dell’acqua, salate a piacere e immergete i gamberoni. Lasciateli bollire per 5-6 min, quindi scolateli e immergeteli in acqua fredda. Sgusciate i gamberoni e poneteli su un piatto. Prendete la mela, eliminate buccia e semi, e tagliatela a fettine sottilissime. Su un tagliere poggiate le fette di speck (deve essere in fette sottili), prendete il gamberone, mettetelo tra due fettine di mela, ponetelo sullo speck e arrotolate. Ripetete l’operazione per tutti i gamberoni che avete. A questo punto siamo pronti per la presentazione del nostro antipasto. Disponete gli involtini di gamberoni a raggera su un piatto piano (io ho utilizzato un piatto in ardesia che esalta il colore della preparazione) e decorate con della glassa di aceto balsamico. Buon appetito.

gamberoni

Pesce spada in semi di papavero

Io adoro il pesce, anche più della carne. Nel fare la spesa, ho visto il pesce spada e non ho resistito a comprarne una fetta. Il pesce mi piace mangiarlo con pochi ingredienti aggiunti e così è stato anche ieri. Una leggera impanatura di semi di papavero e un contorno di cetrioli con glassa di aceto balsamico, e il gioco è fatto. Che ne dite? Vi va di provarlo? La ricetta è semplice e veloce.

image1

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 fetta di pesce spada fresco (300gr)
  • semi di papavero q.b
  • 1 cetriolo
  • sale rosa dell’Himalaya q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

 

image2Procedimento:

Lavate il pesce spada e tagliatelo in due parti. Passate le parti del pesce spada nei semi di papavero, come se li dovesse impanarli. Lavate bene un cetriolo, senza privarlo della buccia. tagliatelo a fettine di mezzo centimetro. Scaldate una padella antiaderente. Cospargete la superficie con il sale rosa e aggiungete il pesce spada. Cuocete a fuoco medio-alto per 5-10min girando di tanto in tanto. Siamo pronti per servire il nostro pesce spada leggermente croccante con un cuore tenero. Prendete un piatto piano, sistemate il pesce spada al centro. Sistemate le fettine di cetrioli ai lati e decorate con la glassa di aceto balsamico. Buon divertimento.

 

 

Straccetti con pesto di prugne

Oggi avevamo voglia di un secondo veloce e leggero, ricco in gusto, allora abbiamo deciso di fare gli straccetti di vitello con pesto di prugne e mandorle. Volete provarli con noi? Davvero non ci vuole nulla per realizzarli, pochi semplici gesti.

image

Ingredienti per 4 persone:

  • 600gr di straccetti di vitello
  • farina q.b.
  • 50gr di prugne secche
  • 50gr di mandorle pelate
  • 200mL di latte di soia
  • 3 cucchiaini di glassa di aceto balsamico
  • prezzemolo q.b.
  • burro q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Iniziamo dal pesto, gli straccetti devono essere serviti caldi e cotti per ultimi. Pesate le mandorle, le prugne, aggiungere il latte di soia e la glassa di aceto balsamico. Con l’aiuto di un mix da cucina, frullate il tutto fino a ottenere un pesto setoso. Infarinate gli straccetti di vitello. Prendete una padella antiaderente, riscaldarla appena con un po’ di burro e cuocere gli straccetti. Girare gli straccetti, regolare con sale e continuare la cottura a fuoco medio per 5-10min al massimo. Siamo pronti per servire il nostro piatto. Prendete un piatto bianco, disporre il pesto come più vi pare, adagiate gli straccetti al centro e tritate su di essi il prezzemolo. Il piatto è pronto. Buon appetito.

Pesce spada al sesamo su crema di zucca e menta

Oggi voglio proporvi un secondo a base di pesce davvero invitante. Si tratta del pesce spada. Lo cuciniamo in maniera sfiziosa, impanato nel sesamo e poi scottato in padella. Infine lo serviamo su una crema di zucca e menta fresca. Che ne dite? Vi va di provarlo insieme a me?

image

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 fetta di pesce spada (250gr)
  • 250gr di zucca
  • sesamo bianco q.b
  • menta fresca q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale rosa dell’Himalaya q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

imageProcedimento:

Iniziamo dalla crema di zucca. Prendete la zucca, privatela dei semi, eliminate la buccia. Tagliatela a tocchetti e cuocetela a vapore (in alternativa potete cuocerla in microonde per 10min). Eliminate l’eccesso di acqua e ponete la zucca nel boccale di un minipimer o di un robot da cucina. Aggiungete un pizzico abbondante di sale rosa, un filo di olio evo e 4-6 foglie di menta fresca. Frullate il tutto per ottenere una crema densa. Passiamo a preparare il pesce spada. Lavate sotto acqua corrente il pesce spada. Eliminate la pelle e tagliate a dadini. Passate i dadini di pesce spada nel sesamo, come se li dovesse impanare o infarinare. Scaldare una padella antiaderente o in ceramica. Cospargere la superficie con il sale rosa e aggiungere i dadini di pesce spada. Cuocere a fuoco medio-alto per 5min girando di tanto in tanto. Siamo pronti per servire il nostro secondo. Prendete un piatto piano, sistemate un paio di cucchiai di crema di zucca e menta. Adagiare su di essa i dadini di pesce spada al sesamo. Decorare con foglioline di menta e glassa di aceto balsamico. Buon divertimento.

image

Salmone croccante

Oggi vi propongo un’idea per un pranzo o una cena “very fast”, davvero golosa se siete amanti del salmone.

image

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 tranci di salmone fresco
  • farina di mais q.b.
  • olio di semi di mais q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.

Procedimento:

Lavate i tranci di salmone e asciugatelo con del panno carta. Infarinate il salmone usando la farina di mais, ottima per ottenere una impanatura croccantissima. Riscaldare un po’ di olio di mais e cuocere i tranci di salmone, 5-6min per lato. Eliminate l’eccesso di olio asciugando il trancio sul panno carta. Servite il trancio di salmone con la glassa di aceto balsamico. Io vi consiglio di non salare il salmone, ha un suo quantitativo naturale di sale ed è piacevole mangiarlo così. L’impanatura con la farina di mais, darà al piatto un gusto unico, croccante fuori e tenero dentro. Buon appetito.

Lonza in crosta

Oggi vi propongo un secondo davvero sfizioso: la lonza di maiale in crosta. Avevo voglia di un secondo diverso dal solito, avevo un pezzo di lonza e non volevo cucinarlo alla solita maniera, allora mia moglie mi ha detto: perché non lo fai in crosta? Ed eccomi qui a proporvi questa gustosa ricetta.

image

Ingredienti:

  • lonza di maiale (500-600gr)
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 12 fette di capocollo
  • 4 fette di sottilette
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • glassa di aceto balsamico q.b.
  • burro q.b.
  • sale q.b.

imageProcedimento:

In una padella antiaderente, rosolare la lonza in olio extravergine di oliva e burro. Girare di tanto in tanto. Cuocere per circa 20min e regolare con poco sale. Stendere la sfoglia, sistemare su di essa le sottilette e le fette di capocollo. Sistemare al centro il rotolo di lonza e ripiegare in modo da avvolgerla tutta. Con l’eccesso di pasta sfoglia fare delle striscioline e usarle per decorare la superficie del fagotto di lonza. Cuocere in forno ventilato a 180°C per 30 min. Al termine della cottura, tagliare la lonza a fette. Servire il piatto caldo decorando con la glassa di aceto balsamico. Buon appetito.

image

Gamberi con fantasia

Oggi vi preparo un antipasto, fresco, gustoso, profumato. La particolarità sta nel pesto: mandorle, sale rosa, olio e spinaci freschi crudi.

IMG_7571

Ingredienti:

  • 10 gamberi freschi
  • 5 fette di speck
  • ½ mela verde granny
  • glassa di aceto balsamico
  • pasta brisé
  • sale q.b.

per il pesto:

  • 100gr di spinaci freschi
  • 50gr di mandorle
  • ½ cucchiaino di sale rosa dell’himalaya
  • olio EVO q.b.

 

Procedimento:

Pulire i gamberi, eliminando le teste. Lavare sotto acqua corrente. In una pentola fate bollire dell’acqua, salate a piacere e immergete i gamberi. Lasciate bollire per 5-6min, quindi scolateli e immergeteli in acqua fredda. Sgusciate i gamberi e teneteli da parte. Prepariamo ora il nostro pesto. Lavare bene gli spinaci, in abbondante acqua corrente. Privare gli spinaci dei gambi, inserirli in un boccale, aggiungere le mandorle, il sale rosa, l’olio e con l’aiuto di un minipimer ad immersione, frullare il tutto. Prendiamo la pasta brisé e rivestiamo con essa degli stampini o pirottini da muffin. Cuociamo in forno ventilato a 200°C per 10-15min. Lasciare raffreddare quindi eliminare gli stampini. Prendere la mela verde, sbucciarla, privarla dei semi e tagliatela a fettine sottilissime. A questo punto siamo pronti per unire tutti le parti di questo piatto. Abbiamo due possibilità, il gambero al naturale, o il gambero avvolto nello speck. Io ve li propongo entrambi, poi decidete voi. Riempire le formine di pasta brisé con un cucchiaio di pesto agli spinaci, adagiare su di esso un gambero, decorare con la glassa di aceto balsamico. Prendete il gambero, ponetelo sullo speck e arrotolate. Adagiare il gambero in camicia sullo stampo di pasta brisé riempita di pesto e decorare con una fettina di mela verde e con la glassa di aceto balsamico. Buon appetito.

IMG_7578