Torta soffice con carote e mele

Avevo voglia di fare un dolce, ma non sapevo cosa scegliere. Mentre ero a lavoro, mi giunge un sms vocale del mio amico Christian, oramai habitué di questo blog. Lui, che controlla quello che pubblico sul sito, mi aggiorna su cosa dovrei aggiungere tra dolci, primi, secondi e altro, è davvero un ottimo consulente, preciso e puntuale. Nella nota vocale mi proponeva un paio di dolci che potevo preparare, gli erano venuti in mente e mi aveva fatto un promemoria. In serata, l’ho chiamato e alla fine di una piacevole chiacchierata, siamo addivenuti che avrei realizzato questa torta carote e mele. Una torta profumata, leggera e golosa. Allora, che ne dite? Volete realizzarla con me? Indossiamo i grembiuli e iniziamo.

 

Ingredienti:

  • 200gr di carote
  • 3 mele Golden
  • 150gr di farina di farro
  • 150gr di farina 00
  • 160gr di zucchero
  • 100gr di anacardi
  • 160mL di olio di mais
  • 3 uova
  • 1 scorza di un limone
  • ½ bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

 

Procedimento:

Pesate la farina doppio zero e quella di farro. Unite lo zucchero, il lievito, la vanillina e mescolare bene per favorire una buona lievitazione. Tritate gli anacardi e aggiungeteli alla farina. Pelate, lavate e tagliate a tocchetti le carote. Sbucciate le mele, due tagliatele a cubetti la terza tenetela da parte per la decorazione. Frullate le carote con le uova e la scorza del limone. Ponete il mix in una coppa e unite l’olio. Mescolate per uniformare. Versate il composto umido nella coppa delle farine, aggiungete le mele a tocchetti e amalgamate per rendere il composto omogeneo. Prendete una teglia da 24cm (io ho usato quella con la cerniera per comodità), imburratela e versateci il composto.

Tagliate la restante mela a fettine sottili. Disponetele sulla superficie della torta come più vi piace. Cospargete con un po’ di zucchero. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 40-50min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti nel loro interno, non ne esce asciutto. Al termine della cottura, spegnete il forno, aprirlo e lasciare la torta al suo interno per circa 5min. Trascorso il tempo, estraete la torta dal forno e lasciatela raffreddare completamente all’esterno della teglia. Servite la torta tiepida o a temperatura ambiente. Buon divertimento.

torta

Vellutata di zucca aromatizzata allo zenzero

Inverno, tempo di zucca. Il tempo è incerto, comincia a fare freddo e si ha voglia di qualcosa di caldo. Allora cosa c’è di meglio di una vellutata? Nulla, se poi è di zucca ancor più invitante. E se è aromatizzata allo zenzero e con tanti semini golosi? Ancora meglio, direi. Oramai tutti sanno che adoro la zucca, un ortaggio così versatile in cucina. Buona sempre, sia che si tratti di dolci che di salato. Ancor più buona poi se viene dall’orto di Antonio, mio suocero, km zero e senza nessun trattamento. I suoi prodotti sono una garanzia per me. Buoni e sani. Che ne dite? Volete provare questa vellutata insieme a me? Forza, iniziamo a prepararla, è veloce e il risultato vi avvolgerà. Iniziamo indossando il nostro bel grembiule.

img_9564

Ingredienti per 2 persone:

  • 400gr di zucca
  • 100gr di carote
  • ¼ di cipolla bianca
  • zenzero q.b.
  • olio EVO q.b.
  • pepe rosa q.b.
  • semi di zucca q.b.
  • semi di girasole q.b.
  • sale q.b.

 

img_9562Procedimento:

Lavate e pulite la zucca, privatela di scorza e semi. Tagliatela a dadini. Lavate e pelate le carote, tagliatele a rotelle. Prendete un pezzetto di zenzero fresco, privatelo della scorza e tagliatelo a pezzetti. Rosolate la cipolla, finemente tritata e unite la zucca e le carote. Cuocete per 10 min. Aggiungete lo zenzero e continuate la cottura. Regolate con sale e se necessario aggiungete un po’ di acqua. Terminate la cottura a fuoco medio. Al termine della cottura, ponete tutto in un boccale e con un minipimer a immersione frullate fino a ottenere una crema setosa. Se necessario aggiungete un filo di olio a crudo. Servite la vellutata calda con l’aggiunta di semi di girasole e di zucca e una manciata di pepe rosa in grani. Ottima se servita con dei crostini o pane raffermo tostato. Buon appetito.

vellutata

Miglio su crema di carote e menta

Ci sono giorni in cui ti svegli e hai voglia di qualcosa di diverso, di mai provato prima. Oggi avevo voglia di un piatto leggero. Avevo comprato il miglio e ci avevo fatto una torta, ma non lo avevo mai usato per altro. Allora mi sono detto: perché non facciamo un primo a base di miglio? E perché non lo serviamo con una crema di carote aromatizzata alla menta? Così mi sono messo ai fornelli e ho realizzato questo piatto davvero semplice, veloce e delicato. Credetemi è davvero un piatto davvero leggero ma gustoso. Che ne dite? Volete prepararlo con me? Indossate i grembiuli e iniziamo.

img_9274

Ingredienti per 2 persone:

  • 150gr di miglio
  • 6 carote grandi
  • menta fresca q.b.
  • 6-8 mirtilli
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

 

img_9271Procedimento:

Lessate il miglio in acqua calda per circa 15min. Io ho seguito il tempo di cottura riportato sulla sua confezione. Scolatelo e lasciate che si raffreddi. Nel frattempo prepariamo la crema di carote. Pelate e lavate le carote. Tagliatele a tocchetti non troppo piccoli. Lessate le carote in un pentolino con acqua e sale. Eliminate l’acqua di cottura e lasciate raffreddare. Una volta tiepide ponetele in un boccale, unite qualche foglia di menta fresca, un filo di olio e frullate. Create una crema setosa. Lavate i mirtilli e asciugateli. Siamo pronti per presentare il nostro piatto. Ponete la crema di carote, a specchio, sul piatto. Sistemate il miglio sulla crema e decorate con i mirtilli e qualche foglia di menta. Il gioco è fatto, ora siamo pronti per mangiare. Buon divertimento.

carote

Plumcake carote e pesche

La creatività non è sempre frutto di una sola persona. Ore 17 di qualche giorno fa, arriva una telefonata, è il mio amico Christian che oramai è un abitué di questo blog per il suo supporto nella realizzazione dei miei dolci. La telefonata inizia subito dicendo: Mauro, avevo pensato a un dolce da fare nel pomeriggio, che ne dici di carote e pesche? Mah, li per li non mi aveva convinto, ma poi mi sono detto, proviamolo. Così, mentre eravamo ancora al telefono, io e la mia piccola assistente Gaia, ci siamo messi all’opera. Abbiamo così realizzato, in contemporanea e a 6 mani, un plumcake carote e pesche, noi in Puglia e lui in Veneto. È stato un pomeriggio divertente e il risultato è stato davvero sorprendente. Un mix perfetto per un plumcake da gustare in ogni momento della giornata. Allora che ne dite? Vi va di provare a realizzare questo dolce? Indossiamo il grembiule e iniziamo. Forza, fidatevi non ne ve ne pentirete e vi chiederanno di bissare come è successo a noi.

IMG_9105

Ingredienti:

  • 250gr di farina di farro
  • 150gr di carote
  • 50gr di mandorle
  • 150gr di zucchero
  • 2 uova
  • 100gr di olio di mais
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone (la scorza)
  • 3 pesche noci o gialle
  • granella di zucchero q.b.

IMG_9106Procedimento:

Lavate e sbucciate le carote. Tagliatele a tocchetti e ponetele in un robot da cucina. Lavate un limone, recuperate la scorza evitando di prendere la parte bianca. Mettete la scorza insieme alle carote. Unite lo zucchero, le uova e le mandorle e tritate a media velocità. Unite l’olio di semi e mescolate. Aggiungete la farina, il lievito e mescolate fino a ottenere un impasto fluido ma non liquido. Lavate e sbucciate tre pesche. Due tagliatele a tocchetti e unitele all’impasto del plumcake. L’ultima tagliatela a fette e tenetela da parte. Oliate e infarinate uno stampo a cassetta per plumcake. Versate il composto al suo interno. Sistemate sulla superficie le fette di pesca e decorazione con la granella di zucchero. Cuocere in forno statico 180°C per circa 30-40 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti, questo non ne esce asciutto. Lasciate raffreddare, e servite a temperatura ambiente. Buon divertimento.

pesche

Insalata di orzo e verdure

Estate: cibi freschi, golosi e leggeri. L’estate si preferisce restare leggeri, sia per le alte temperature sia per la linea. Ma dobbiamo pur mangiare. E chi ha detto che non possiamo farlo con gusto, stando attenti alla linea? Che ne pensate di una insalata di orzo, fresca e invitante? Un’ottima alternativa alla classica insalata di riso. La rendiamo golosa con l’aggiunta delle zucchine grigliate, delle carote e della mentuccia. Ma la vera chicca è l’aggiunta di tocchetti di anguria. Che ne dite? Le vostre papille gustative si sono attivate? La volete realizzare con me? Forza, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo.

IMG_8327

Ingredienti per 2 persone:

  • 120gr di orzo perlato
  • 2 zucchine medie
  • 2 carote
  • anguria q.b.
  • menta q.b.
  • olio EVO q.b.
  • aceto di vino q.b.
  • sale q.b.

insalata di orzoProcedimento:

Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle. Prendete una griglia in ghisa e arrostite le rondelle di zucchine da ambo le parti. Nel frattempo lessiamo l’orzo perlato. Lavate l’orzo più volte sotto acqua corrente, mettetelo in pentola con acqua fredda, e portate a bollore. Cuocete per il tempo riportato sulla confezione, mediamente dai 20 ai 30 minuti. Salate a piacere. Scolate l’orzo, ponetelo in una coppa, unite un paio di cucchiai di olio, mescolate e tenetelo da parte. Pelate e lavate le carote e tagliatele a rondelle. Ponetele in una coppa e unite le zucchine grigliate. Condite con sale, olio e aceto di vino bianco (in alternativa potete usare anche il limone). Unite qualche foglia di menta per dare quel tocco di estate. Tagliate una fetta o due di anguria, privatela dei semi e tagliatela a tocchetti. Unite l’orzo alle verdure e mescolate. In ultimo aggiungete l’anguria a tocchetti e amalgamate. Siamo pronti per servire la nostra insalata di orzo. Se avete una cena con amici e volete servire questa insalata non nei soliti piatti, prendete dei barattoli di vetro e usate quelli. Mettete l’insalata di orzo nei barattoli e decorate con qualche foglia di menta. Buon appetito.

insalata di orzo

Torta Camilla

Ditemi che da bambini non avete mai mangiato le camille del Mulino Bianco. Io le adoravo. Leggere, soffici, con tante tante carote. Questa era un’ottima scusa per mangiarne più di una alla volta. Ebbene si, ero goloso e anche cicciottello. Oggi vi propongo una torta camilla leggera e profumata, ideale in ogni momento della giornata: colazione, merenda, dopo i pasti. Una torta semplice e con pochissimi ingredienti. Alla ricetta classica che prevedeva le sole mandorle, ho aggiunto una mangiata di nocciole. Allora? Che ne dite? Volete provare questa torta camilla con me? Fidatevi, tutti in famiglia ne resteranno colpiti, grandi e piccini.

Torta Camilla

Ingredienti:

  • 400gr di carote
  • 170gr di zucchero
  • 150gr di mandorle
  • 100gr di nocciole
  • 100gr di farina
  • 4 uova
  • 1 scorza di un limone
  • 1 bustina di lievito
  • burro q.b.

IMG_7761Procedimento:
Per questa ricetta avremo bisogno dell’aiuto di un robot da cucina che vi triti le mandorle, le nocciole, e le carote. Pesate mandorle, nocciole e zucchero e tritate tutto insieme. Questo permetterà all’olio contenuto nella frutta secca di essere assorbito dallo zucchero. Mettete il composto in una coppa. Pelate e lavate le carote, lavate e sbucciate un limone avendo cura di non prendere la parte bianca. Frullare le carote e il limone insieme alle uova. Unite il composto nella coppa delle mandorle, aggiungete la farina e il lievito. Amalgamare il tutto. Prendete una teglia da forno del diametro di 26 cm, imburratela, infarinatela e versate il composto. Cuocere in forno statico a 160°C per circa 15 min, in modo che il composto si compatti ma non cresca molto e terminate la cottura a 180°C per altri 30 min o fino a che, infilando uno stuzzicadenti all’interno, non ne esce asciutto. Al termine della cottura, lasciate raffreddare la torta. Servite a temperatura ambiente, accompagnata da una tazza di cioccolata calda o da un buon tea nero. Buon divertimento.

Torta Camilla

Kamut, amore e fantasia

Oggi avevo voglia di un piatto fresco che mi ricordasse l’estate, anche se siamo in autunno. Ho aperto la dispensa è ho trovato il kamut in grani, lo avevo comprato e ma ancora non usato. Allora ho pensato di farne una bella insalata, golosa e leggera. Ottima per un pranzo in ufficio, come l’ho gustata io. Ma ottima anche come finger food. Per un buffet al volo, un aperitivo, apericena, o un apricena. Insomma ottima sempre. Ci ho messo dentro un pò di roba e tanta fantasia. Quasi come se dovessi svotare il frigo, anche se così non è stato. Pomodori, avocado, carote, capperi e cubetti di scamorza affumicata. Beh, credo possa bastare, no? Cosa ne dite? Vi va di provarla insieme con me? Dai che non ci mettiamo nulla a farla.

image1(1)

Ingredienti per 4 persone:

  • 250gr di kamut
  • 100gr di pomodorini
  • 1 avocado
  • 2-3 carote
  • 100gr di scamorza affumicata
  • olio EVO q.b.
  • capperi q.b.
  • ½ limone
  • sale q.b.

image2(2)Procedimento:

Portate a ebollizione abbondante acqua. Salatela e immergete i grani di kamut. Cuocete, seguendo il tempo di cottura del kamut. Scolate, riponete in una coppa e lasciate raffreddare. Lavate e pelate le carote. Con una grattugia, tagliatele alla julienne. Lavate e tagliate in due i pomodorini. Pulite l’avocado, privatelo del nocciolo e tagliatelo a dadini. Aggiungete il succo di mezzo limone per evitare che si ossidi. Prendete a scamorza affumicata, tagliatela a tocchetti. Siamo pronti per la nostra insalata di kamut. Unite i pomodorini, le carote, l’avocado, la scamorza affumicata, i capperi e un paio di cucchiai di olio EVO. Mescolate e lasciate insaporire. Servitelo a temperatura ambiente. Buon appetito.

kamut

Orzo con verdure, salmone e avocado

Oggi vi propongo un piatto alternativo, per ovviare alla solita pasta o al riso. Un piatto fresco, estivo e goloso: l’orzo. Un piatto da gustare a temperatura ambiente o freddo. Per renderlo invitante ci uniamo i fagiolini, le carote, il salmone affumicato e l’avocado. Cosa ne dite? Vi va di provarlo insieme con me? Allora rimbocchiamoci le maniche e prepariamolo insieme.

image2

Ingredienti per 4 persone:

  • 250gr di orzo
  • 150gr di salmone affumicato
  • 100gr fagiolini freschi
  • 1 avocado
  • 2 carote
  • 1 limone
  • olio EVO q.b.
  • menta fresca q.b.
  • sale q.b.

image3Procedimento:

Lavate i fagiolini, privateli di testa e coda, tagliateli a tocchetti di 2 cm. Lavate, pelate e tagliate a rondelle le carote. Portate a ebollizione abbondante acqua. Salatela e immergete l’orzo e i fagiolini. Cuocete, seguendo il tempo di cottura dell’orzo (circa 15min). Cinque minuti prima di scolare in tutto, aggiungete le carote. Scolate, riponete in una coppa e lasciate raffreddare. Prendete il salmone, tagliatelo a tocchetti e marinatelo con un cucchiaio di olio EVO e il succo del limone. Pulite l’avocado, privatelo del nocciolo e tagliatelo a dadini. Una volta che l’orzo e le verdure siano freddi, aggiungete il salmone e il sughetto di marinatura. Unite l’avocado, la menta fresca e un paio di cucchiai di olio EVO. Mescolate e lasciate insaporire. Servitelo a temperatura ambiente o freddo da frigo se vi piace. Buon appetito.

image1