Durante le vacanze tra Natale e Capodanno, con la mia famiglia, siamo stati a Lugano a casa di amici. Secondo voi mi sono stato fermo? Ovviamente no, diciamo che ho fatto mia la cucina dei miei amici Giuseppe e Soumaya. Una sera mi sono messo in cucina e ho preparato per loro una focaccia. Ne avevamo voglia tutti e non ho potutto non accontentarli. Invece di una farina bianca raffinata ho usato una farina integrale. Il risultato davvero sorprendente, anche grazie ai pomodorini appesi utilizzati e alle olive taggiasche. Un sapore rustico e invitante. Vogliamo impastarla insieme? Indossate il grembiule e partiamo.

image1(2)

 

Ingredienti:

  • 440gr di farina integrale
  • 250mL di latte di soia
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • ½ cucchiaio da cucina di sale
  • ½ lievito di birra

per guarnire:

 

image2(3)Procedura:

Sciogliete il lievito nel latte di soia tiepido, aggiungete lo zucchero, l’olio, la farina integrale e in ultimo, lontano dal lievito il sale. Impastate fino a ottenere un impasto omogeneo né troppo morbido né troppo duro. Se avete un robot da cucina, una planetaria o un’impastatrice usateli per agevolare l’operazione e ottenere un composto ben lavorato. Lasciate lievitare l’impasto per almeno un’ora e mezza, avendo cura di coprire la pasta con un canovaccio. Stendete la pasta direttamente nella teglia, mettendo sul fondo un filo di olio. Lavate e tagliate in quattro i pomodorini. Condite la focaccia, aggiungendo i pomodorini, l’origano, le olive, un pizzico di sale e in filo di olio. Cuocere, per circa 30min, in forno ventilato a 200°C. Sfornate e lasciate riposare per 10min, servite tiepida tagliata a quadrotti. Buon divertimento. Vi assicuro che di questa focaccia non ne resterà per il giorno dopo. Ottima anche come apricena magari accompagnata da un mix di formaggi stagionati. Lascio a voi la fantasia di abbinarla come più vi pare o di gustarla da sola.

integrale

 

Pin It on Pinterest

Share This